GUALDO TADINO – GIUSEPPE ROSSI ESPONE IL SUO DENDRONATURALISMO NELLA PERSONALE “IL PARADISO DEGLI ALBERI”

Cassidae - olio su tela preparata - 40 x 80 x 3,5 - febbraio 2017.jpg

di Mendes Biondo

Il percorso del Dendronaturalismo di Giuseppe Rossi prosegue il proprio cammino tracciando una nuova strada dopo le esposizioni precedenti che lo hanno visto impegnato tanto sul territorio italiano quanto su quello internazionale. Il 9 di giugno, a partire dalle ore 16.30, verrà inaugurata la personale dell’artista di Soriano sul Cimino a Gualdo Tadino di Perugia presso la chiesa Monumentale di S. Francesco. Dopo aver esposto nel Museo Civico di Rocca Flea a giugno scorso e a dicembre alla Galleria Zanini di S. Benedetto Po, il pittore sorianese torna a Gualdo Tadino, nella splendida Chiesa di San Francesco, con la sua personale “Il paradiso degli alberi”.

Un nuovo Eden segreto attende i visitatori, gli alberi sono la personificazione dei pensieri, la natura incontra l’uomo e la felicità sembra possibile.

Osservare la realtà attraverso una lente di ingrandimento, arrivare a leggere ogni dettaglio come tra le pieghe dell’anima, immergersi in un percorso di discese e salite fino a perdersi nei meandri di uno spirito inquieto. Ed è così che in silenzio, davanti alle tele di Giuseppe Rossi si smarrisce la cognizione del tempo, ci si sente risucchiati in un vortice, ciechi nel palpare l’ignoto, incerti nella ricerca di una verità assoluta che non esiste. É la bellezza di ciò che rappresenta a colpire, è la minuzia dei dettagli, è il colore che si contorce e si scioglie per raccontare venature e nodi di antichi ulivi e castagni che assurgono a totem per tutta l’umanità. Come in uno spartito musicale tutto ha un suo ritmo e diventa melodia: è l’armonia della natura, è l’albero che rappresenta la vita, il tempo e le radici. Nell’opera di Giuseppe Rossi tutto si trasforma, è metamorfosi e movimento, è cambiamento, evoluzione e crescita. La sua pittura diventa un rituale di passaggio che attraversa l’uomo e la natura e che segna ogni volta morte e rinascita, in un ciclo continuo che mai si spezza.

Catia Monacelli

maschera teatrale - olio su tela  preparata- 2017- 90x60 - BN.jpg

 

IL PARADISO DEGLI ALBERI. Personale di GIUSEPPE ROSSI a cura di Catia Monacelli – Chiesa Monumentale di San Francesco , Gualdo Tadino (Pg) – Venerdì 9 Giugno 2017, ore 16.30

“Un albero ascolta comete, pianeti, ammassi e sciami. Sente le tempeste sul sole e le cicale addosso con la stessa premura di vegliare. Un albero è alleanza tra il vicino ed il perfetto lontano” . (Erri De Luca)

Il fuoriuscito olio su tela 100 x 100 2017

PROGRAMMA

Omaggio all’artista con Performance di danza di Gabriele Frillici in arte Fici

Saluti di Massimiliano Presciutti, Sindaco di Gualdo Tadino

Presentazione della mostra a cura di Catia Monacelli, Direttore Polo Museale Città di Gualdo Tadino

(Ente promotore: Polo Museale città di Gualdo Tadino, con il patrocinio del Comune di Gualdo Tadino)

Informazioni ed orari di apertura:

Chiesa Monumentale di San Francesco – Gualdo Tadino, 9 giugno – 16 luglio 2017. Dal giovedì alla domenica e festivi 10.00-13.00/15.00-18.00 POLO MUSEALE CITTA’ DI GUALDO TADINO Piazza Soprammuro 06023 Gualdo Tadino (Pg) 0759142445 – info@roccaflea.com

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.