RONCOFERRARO – FESTA DLA PSINA a CORTE GRANDE: LA CUCINA TRADIZIONALE DELLA SINISTRA MINCIO

festa-dla-psina-2017.jpg

Teniamoci pronti! A Roncoferraro (Mn) da sabato 22 a martedì 25 luglio 2017 a Corte Grande arriva la FESTA DLA PSINA (ricetta De.C.O.), con stand gastronomico e intrattenimenti musicali ogni sera. Una manifestazione ormai consolidata e apprezzata anche dagli estimatori del famoso pesciolino d’acqua dolce che per gustare i piatti tipici della cucina mantovana, arrivano da molti paesi e province limitrofe.

La frittura di pesciolini si realizza velocemente lavando i pesciolini interi e asciugandoli prima di passarli nella farina e immergerli nell’olio bollente per la cottura da ambedue i lati. Al termine si regolano di sale per poi accompagnarli dall’ottimo riso cucinato dai locali mastri risottai.

Psina

Oltre al risotto con la psina si potranno gustare altre ricette locali come ad esempio il risotto col salamello, tortelli di zucca, grigliata mista di carne, patatine fritte e Grana Padano e tanto altro ancora.

La Festa dla psina ogni anno è un successo grazie all’infaticabile lavoro portato avanti da un centinaio di volontari impegnati ognuno nei vari compiti.

Nelle quattro serate oltre alla buona cucina gli organizzatori hanno messo a disposizione gratuitamente l’area spettacoli  per intrattenere il pubblico.

risaia (foto ecomuseo della risaia).jpg

Brevi cenni tratti dall’Ecomuseo della risaia, dei fiumi, del paesaggio rurale mantovano: 

Roncoferraro appartiene assieme ai comuni di Bigarello,  Bagnolo San Vito, Castelbelforte, Castel d’Ario, Roverbella, San Giorgio di Mantova e Villimpenta alla Sinistra Mincio, così è chiamato questo lembo di terra della Provincia di Mantova che si fonda sull’incredibile intreccio tra acqua e paesaggio. I piccoli fossati, i canali fino al passaggio sinuoso e placido del fiume Mincio contribuiscono a dare vita ad un gioco di luci, riflessi e colori che incontrano la ricchezza delle coltivazioni, tra le quali spicca quella tipica della Risaia.

Corte sant'antonio - foto comitato manifest. roncoferraro.jpgLa Sinistra Mincio è quindi terra di incontro: le sue coltivazioni, i suoi prodotti e le storie della sua gente generano così un intreccio virtuoso con il mondo. Ed è in questo fecondo incontro che tradizioni e saperi locali si presentano con tutta la loro energia.

Il territorio infatti si caratterizza per la presenza dell’intero ciclo del riso: produzione, lavorazione e trasformazione, sia nelle vecchie “Pile” che in moderni stabilimenti industriali, fino alla commercializzazione del prodotto. La stessa produzione promuove punte di eccellenza, con la continua ricerca verso prodotti di nicchia con una lavorazione ridotta e quindi maggiormente rispettosa del processo naturale. Il paesaggio propone naturalmente un rapporto fecondo tra acqua e riso, rappresentato dal fitto reticolo di fiumi e piccoli fossati utilizzati per allagare, in primavera, le risaie della zona.

(gb)

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.