MANTOVA – Al MERCATO CONTADINO presentazione della guida “FATTORIE DIDATTICHE MANTOVANE” per la scuola e la famiglia

Sabato 19 Ottobre alla ore 10.30 al Mercato Contadino di Borgochiesanuova si terrà la presentazione della XXIV Edizione della guida “Fattorie Didattiche Mantovane”, proposte didattiche e culturali per la scuola e la famiglia.

Marco BoschettiAll’incontro saranno presenti Marco Boschetti, direttore Consorzio Agrituristico Mantovano – Giovanni Galvani, ufficio progetti sociali Acli provinciali Mantova e alcune aziende della rete delle fattorie didattiche. Si parte alle 10.30 con i saluti e la presentazione della guida, poi la parola passerà direttamente ai titolari o rappresentanti delle aziende che racconteranno i programmi didattici e culturali e a seguire dimostrazione di alcuni laboratori da parte delle aziende.

La rete delle fattorie didattiche della provincia di Mantova prosegue la sua tradizione da oltre venti anni. È stata una delle prime esperienze a sorgere in Italia ed ha rappresentato, in questi anni, un efficace strumento di promozione dei valori legati all’ambiente, all’agricoltura e allo spazio rurale, all’alimentazione sana e consapevole, per un viaggio alla scoperta della vita di campagna che si è dimostrato uno straordinario laboratorio naturale a disposizione della scuola per la piena riuscita delle finalità didattiche, e anche un vero e proprio divulgatore culturale del ruolo sociale dell’agricoltura.

bimbi-in-fattoria

Il progetto della rete di fattorie didattiche nasce dalla consapevolezza che nella società attuale il rapporto con la natura e con le fonti del cibo è sempre più mediato dai media e manipolato dalla pubblicità, con il risultato di produrre preoccupanti distorsioni nell’immagine e nella conoscenza dell’agricoltura.

Dietro il consumo di un alimento e la bellezza di un paesaggio agrario, invece, c’è sempre una storia infinita di esperienze, di lavoro, di conoscenze, di maestria e di creatività degli agricoltori.

In questi anni, migliaia di ragazzi, di ogni ordine e grado, sono stati ospitati in fattoria e hanno riscoperto la manualità, la sensorialità, la capacità di relazione e la motricità, imparando ad amare la vita di campagna.

Il numero delle persone ospitate è progressivamente cresciuto e si sono consolidate le relazioni tra il sistema agricolo e quello scolastico, al punto che “fare scuola in fattoria” è parte ormai integrante delle attività curriculari.

La ventiquattresima edizione della guida presenta i programmi delle 14 realtà, con programmi differenziati strettamente legati all’ordinamento produttivo dell’azienda agricola, calibrati per fasce di età, e organizzati stagionalmente, alcuni anche nei mesi estivi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.