MANTOVA – ARCHEO 2019: CONFERENZE DEDICATE ALL’ARCHEOLOGIA ALLA CASA DEL MANTEGNA e PALAZZO DUCALE

Cambiamenti climatici e sfruttamento ambientalePrende il via venerdì 25 ottobre 2019 il ciclo di seminari “Archeo 2019, tracce del passato”. Dopo il successo dell’edizione dello scorso anno, si inizia con una conferenza dedicata a “Cambiamenti climatici e sfruttamento ambientale dalla preistoria alla centuriazione romana”. L’appuntamento è dalle 16 .00 alle 18.00 nella sala conferenze della Casa del Mantegna in via Acerbi 47 a Mantova.

Interverranno Iames Tirabassi, già funzionario reti e servizi culturali presso i Civici Musei di Reggio Emilia e curatore del Postumiae Antiquarium e Daniela Benedetti, conservatore archeologo del Museo Civico Parazzi di Viadana e del Museo Archeologico di Pegognaga. 

Si proseguirà venerdì 8 novembre, questa volta nell’Atrio degli Arcieri di Palazzo Ducale con un approfondimento dedicato a “Antichi sapori: archeologia e antropologia del cibo”. Seguirà dalle 17 alle 18 la visita alla mostra archeologica.

Venerdì 15 novembre, alla Casa del Mantegna, dalle 16 alle 18, seminario su “Da Tinia a Iside. Le religioni perdute del territorio mantovano”.

Si continua venerdì 22 novembre, nell’Atrio degli Arcieri di Palazzo Ducale, sempre dalle 16 alle 17, con una conferenza su “Old fashioned. Rappresentazione di sè e moda nel passato” e successivamente, dalle 17 alle 18, visita alla mostra archeologica.

 

Archeo 2019, tracce del passato 1.jpgInfine venerdì 29 novembre, chiusura del ciclo di appuntamenti alla Casa del Mantegna con “Le tracce archeologiche nei campi di battaglia delle guerre risorgimentali e la loro messa in scena” Orario di inizio sempre alle 16).  Ingresso libero e gratuito previa iscrizione entro venerdì 25 ottobre a uno dei seguenti indirizzi: moira.sbravati@provincia.mantova.it

emilio.crosato@libero.it  raffaellatremolada@tiscali.it

Archeo 2019: tracce del passato” è un ciclo di 5 seminari dedicati alle emergenze archeologiche del mantovano: ha come scopo la valorizzazione e la divulgazione degli esiti della ricerca archeologica mantovana. Alla sua seconda edizione, la proposta nasce dalla collaborazione tra la Provincia di Mantova, la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Mantova Cremona e Lodi e i musei di Cavriana, il parco archeologico del Forcello e il Museo Archeologico Nazionale di Mantova.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.