MANTOVA – In San Francesco celebrata la ricorrenza della “Virgo Fidelis”, Patrona dell’Arma dei Carabinieri e la “Giornata dell’Orfano”

Questa mattina, 21 Novembre, presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi in Mantova, si è svolta la Santa Messa, officiata da Don Giuliano SPAGNA, Presidente dei Canonici della Cattedrale della Diocesi di Mantova, per la ricorrenza del 70° Anniversario della proclamazione della “Virgo Fidelis”, Celeste Patrona dell’Arma dei Carabinieri.

virgo fidelis mantova 2019.jpg

La ricorrenza risale dall’11 Novembre 1949, quando Pio XII proclamava ufficialmente Maria “Virgo Fidelis” Patrona dei Carabinieri, fissando la celebrazione della festa il 21 Novembre, in concomitanza della sua presentazione al Tempio.

Nella circostanza, è stato inoltre ricordato il 78° Anniversario della Battaglia di “Culqualber”, glorioso fatto d’armi del secondo conflitto mondiale in cui, proprio il 21 novembre del 1941, un intero Reparto dell’Arma dei Carabinieri si immolò in Africa Orientale ed infine è stata celebrata la “Giornata dell’Orfano”, istituita nel 1996, che rappresenta per l’Arma, attraverso l’ONAOMAC, (Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell’Arma dei Carabinieri), l’occasione per fornire alle famiglie dei carabinieri caduti nell’adempimento del dovere un forte sostegno morale, volto ad attenuare il dolore di un vuoto che resterà per sempre incolmabile.

VIRGO-FIDELIS-1

Alla cerimonia hanno partecipato il Prefetto di Mantova, Dottoressa Carolina BELLANTONI, il Procuratore della Repubblica di Mantova, Dottoressa Manuela FASOLATO, il Sindaco di Mantova, Mattia PALAZZI, il Presidente della Provincia di Mantova, Beniamino MORSELLI, il Questore di Mantova, Dottor Paolo SARTORI, altre numerose Autorità civili e Militari, il Coordinatore Provinciale dell’A.N.C. di Mantova, accompagnato da una delegazione di tutte le Sezioni mantovane ed una folta rappresentanza di Sindaci della Provincia di Mantova. A fare gli onori di casa  il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Colonnello Antonino MINUTOLI e tutti gli ufficiali del Comando Provinciale di Mantova.

Al significativo evento hanno aderito numerosi Carabinieri in servizio con i loro familiari e parecchi militari in congedo, appartenenti alle Sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri della provincia di Mantova con i loro labari e stendardi.

Tra i numerosi ospiti vi erano alcune vedove e orfani nonché familiari di Carabinieri caduti in servizio. In particolare, l’Avvocato Luigi ELEFANTE, figlio del Carabiniere Scelto Giovanni ELEFANTEVittima del dovere”, e la Signora Simona BRIGONI unitamente alla figlia Samuela, vedova dell’Appuntato Scelto Giuseppe DE ZOLT.

La funzione religiosa, allietata dal Coro della Parrocchia di San Giorgio dì Castellucchio, è stata caratterizzata da toccanti momenti, accompagnati dall’esecuzione del silenzio fuori ordinanza in onore dei caduti, come quello dell’offertorio.

La preghiera del Carabiniere è stata recitata dal Maresciallo Ordinario Einar Pietro RONCONI, mentre la rievocazione del fatto d’armi relativo alla Battaglia di Culqualber e la ricorrenza delle “Giornata dell’Orfano” è stata illustrata dal Capitano Gabriele SCHIAFFINI, Comandante della Compagnia Carabinieri di Viadana.

Virgo-Fidelis-Carabinieri

La giornata si è conclusa con l’intervento del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Colonnello Antonino MINUTOLI, che ha ringraziato tutte le Autorità Civili, Militari e Religiose, nonché tutti i Cittadini intervenuti. In modo particolare, al celebrante Don SPAGNA ed al coro di Castellucchio, porgendo il suo ringraziamento “per l’affetto e la vicinanza mostrata nei confronti dei Carabinieri della Provincia di Mantova, accogliendo l’invito a condividere l’importanza della celebrazione di questa ricorrenza”. Il Comandante Provinciale nel concludere, per sottolineare l’importanza della giornata e lo spirito di fedeltà del Carabiniere, ha voluto sottolineare che la scelta della Madonna “Virgo Fidelis” come Patrona dell’Arma, si è indubbiamente ispirata alla fedeltà, caratteristica fondamentale di tutti i Carabinieri, valore scolpito nel motto: “Nei Secoli Fedele”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.