BASSO MANOVANO – FINE SETTIMANA DI CONTROLLI E DENUNCE DEI CARABINIEI DI GONZAGA

 

Un fine settimana intenso di controlli e denunce da parte dei Carabinieri delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia di Gonzaga. Nonostante il territori sia stato colpito da pioggia battente e maltempo diffuso, i controlli dei militari sul territorio hanno consentito di garantire un week end all’insegna della sicurezza.

carabinieri gonzaga

Nel dettaglio:

  • Moglia

a Moglia i Carabinieri della locale stazione hanno denunciato un cittadino di nazionalità cinese il quale, all’atto del controllo, esibiva un passaporto palesemente falso ed intestato ad altra persona in quanto dai riscontri delle impronte digitali è emerso che in passato era stato identificato con altro nome. Il passaporto è stato sequestrato e lo stesso dovrà rispondere della violazione dell’art. 494;

  • Suzzara

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, nel corso dei controlli eseguiti a Suzzara hanno controllato un cittadino albanese di 36 anni, regolarmente residente in Italia, il quale nascondeva nella tasche 2 grammi di cocaina che è stata sequestrata. Il soggetto è stato segnalato al Prefetto per la violazione dell’art. 75 del D.P.R. 309/1990;

  • Pegognaga

A Pegognaga i Carabinieri della locale Stazione hanno invece denunciato un cittadino marocchino 49enne regolare sul territorio italiano per continue minacce e vessazioni in danno della ex moglie;

I militari dell’aliquota operativa hanno invece denunciato 5 soggetti per spaccio, a vario titolo, di sostanza stupefacente nei confronti di ragazzi della zona;

  • Quistello

I carabinieri della Stazione di Quistello hanno deferito alla competente Procura di Mantova un cittadino italiano 42enne il quale, mentre era guida del proprio veicolo, è stato accertato guidasse sotto l’influenza di sostanza stupefacente tipo cocaina.

Gli stessi militari, durante un controllo in un casolare abbandonato, hanno denunciato un cittadino di nazionalità marocchina irregolare sul territorio italiano perchè a specifica richiesta non esibiva alcun documento di identità.

  • Suzzara

Infine nella giornata di sabato pomeriggio i carabinieri dell’aliquota radiomobile hanno tratto in arresto un cittadino di nazionalità gambiana, già gravato da due provvedimenti di espulsione ed entrato in Italia come profugo, il quale, già in stato di ebrezza, continuava ad infastidire la clientela di un supermercato di Suzzara chiedendo insistentemente l’elemosina, motivo per cui aveva già avuto un’accesa discussione con altri connazionali, dileguatisi prima dell’arrivo della pattuglia, per accaparrarsi le zone migliori del parcheggio adiacente l’esercizio pubblico.

All’arrivo dei militari il 28enne si è scagliato contro rifiutandosi di fornire le generalità e per questo motivo è stato tratto in arresto per residenza e minaccia. Nella mattinata di oggi, lunedì 25 novembre, sarà processato.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.