EMANUELE BELLINTANI IN ABRUZZO A PRESENTARE IL SUO ROMANZO D’ESORDIO “TERRA NON GUERRA”

TERRA NON GUERRADoppio appuntamento abruzzese con Terra non guerra (Editoriale Sometti), il romanzo di Emanuele Bellintani giunto alla seconda edizione: sabato 15 febbraio alle ore 18:00 l’autore è ospitato nel suggestivo spazio dell’Oleoteca Regionale di Loreto Aprutino, nel cuore medievale dell’entroterra abruzzese; domenica 16 febbraio l’appuntamento è sul litorale adriatico, alla libreria On the Road di Montesilvano.

Mantova, 1949: la guerra è finita ma le sue ferite non si sono ancora rimarginate. Nelle campagne bagnate dal Mincio lo scontro tra lavoratori della terra e agrari è senza esclusione di colpi: la povertà e le speranze di cambiamento da un lato e l’arroganza e il privilegio dall’altro, alimentano lotte sociali dure e imponenti, spesso brutalmente represse dallo Stato.
Il giovane bracciante Dialma vive in prima linea i quaranta giorni di agitazione insieme ai suoi compagni del sindacato e del Pci, con tutto l’entusiasmo e la spavalderia dei suoi ventitré anni; sarà proprio il suo carattere a metterlo nei guai e nel vortice di una storia più grande di lui. È l’inizio di una nuova guerra -fredda- il cui svolgersi nazionale e internazionale si riverbera fin sulle placide acque dei fossi della provincia.

Terra non guerra, il romanzo d’esordio di Emanuele Bellintani, è un racconto corale che scorre attraverso le vite, le passioni e le ribellioni di donne e uomini protagonisti di un passato dimenticato troppo in fretta, un cono d’ombra nella storia che torna prepotentemente a interrogarci.

Emanuele Bellintani (Mantova, 1982) è giornalista pubblicista, specializzato nello studio del movimento operaio e in critica musicale. Attivista politico e sociale, ha scelto di dedicarsi alla narrativa.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.