CORONAVIRUS, FONTANA IN DIRETTA STAMPA ESTERA: PRIMA LA SALUTE DEI CITTADINI, POI CUREREMO L’ECONOMIA

Milano, 26 marzo – La situazione coronavirus in Lombardia, la strategia delle prove tampone, lo stato della strutture sanitarie ad oltre un mese di distanza dal primo caso di paziente risultato positivo al virus COVID-19, le misure di contrasto alla sua diffusione e la grave crisi economica della Regione che è fra i Quattro Motori per l’Europa dell’economia.

attilio fontana, regione lombardia

Questi i temi su cui si sono incentrate le domande rivolte al presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana da parte di giornalisti di ogni parte del mondo e associati alla Stampa estera in Italia che hanno partecipato a una diretta Facebook particolarmente interessante per gli spunti e le occasioni di approfondimento.

Hanno partecipato i corrispondenti in Italia di giornali come Le Figaro, Wall Street Journal, La Vanguarda (Spagna), Irish Times, testate televisive della Slovenia, Danimarca, Austria, Germania, media company come Bloomberg, ma anche quotidiani on line dedicati alla salute statunitensi e giornali della Thailandia, Messico, Brasile, Venezuela, la radio nazionale spagnola, radio Francia, agenzie di stampa come la Tass (Russia) e testate dell’Albania, della Repubblica Serba e della Romania, oltre al Corriere del Ticino della vicina Svizzera.

Il presidente Fontana, per circa un’ora, ha risposto a tutte le domande con puntualità e precisione, ricordando in più occasioni quanta sia la preoccupazione per la situazione dell’emergenza coronavirus in Lombardia e In Italia ma difendendo la linea delle maggiori restrizioni, anche nella ridotta mobilità, come principale arma per sconfiggere il COVID-19.

Agli amici del Brasile, della Romania, della Francia e soprattutto della Spagna, particolarmente in sofferenza in questi giorni – ha detto il governatore della Lombardia – raccomando quanto ripeto da giorni ai cittadini lombardi: state a casa, evitate i contatti personali, mantenete le distanze di sicurezza se per ragioni di salute o altro siete costretti ad uscire“.

A chi gli ha domandato di cosa abbia ancora bisogno la Lombardia, a fronte degli aiuti che stanno provenendo da tutto il mondo, il presidente Fontana ha ribadito “Abbiamo bisogno di medici, infermieri, personale sanitario che possa dare il cambio a quanti hanno lottato sinora nei nostri ospedali e adesso si trovano allo stremo delle forze e di dispositivi di protezione indivuduale come le mascherine, così come dei ventilatori utilizzati per le terapie intensive“.

Sul fronte economia, il presidente ha condiviso le preoccupazioni sollevate dai corrispondenti esteri in Italia delle principali testate giornalistiche e ha affermato che la “priorità è la salute dei nostri cittadini, il nostro dovere è fare ogni sforzo possibile per evitare il contagio. Per coloro che, purtroppo, contraggono il virus, lavoriamo per assicurare la migliore assistenza possibile considerato il momento di grandissima difficoltà. Poi ci occuperemo della ripresa dell’economia ma sono certo – ha concluso il governatore Fontana – che la forza di volontà, la tenacia e la determinazione dei lombardi saranno il motore da cui partirà la nostra rinascita”.

(fonte Lombardia News)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.