CORONAVIRUS. FONTANA: COMMISSIONI SU RSA PER ACCERTARE QUANTO ACCADUTO

Milano, 8 aprile – Sul tema delle RSA, al centro di polemiche sulla stampa, il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana durante la conferenza stampa di martedì 7 aprile, ha annunciato che si sarebbe formata in breve tempo una Commissione specifica sul Pio Albergo Trivulzio.

Regione Lombardia – ha detto Fontana – farà tutta la dovuta luce su questa situazione, credo che sia necessario indagare, valutare e capire se ci sono state delle responsabilità, la Commissione è finalizzata proprio a questo, per capire se è successo qualcosa“.
“Su altre RSA, di gestione privata o parzialmente pubblica – ha proseguito il governatore – abbiamo istituito un’altra Commissione che accerterà la situazione“.

Quanto ai ricoveri pazienti con COVID19 presso le Rsa sono state 15 su 700 le strutture che hanno aderito alla delibera regionale.

Voglio comunque precisare – ha chiosato Fontana – che il compito della Regione sulle RSA è di vigilanza. Molte fra queste sono gestite da privati e sono pochissime quelle con una gestione parzialmente pubblica

“La Commissione Commissione voluta dal presidente Fontana e da me – ha aggiunto l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera – vuole fare chiarezza nella massima trasparenza“.

Ufficializzata la composizione della Commissione di verifica istituita dall’ATS Città metropolitana di Milano su preciso mandato della Regione Lombardia per fare chiarezza su quanto accaduto al Pio Albergo Trivulzio negli ultimi mesi.

L’organismo ha il compito di accertare i fatti con la massima trasparenza – spiegano Fontana e Gallera – con particolare riferimento alle procedure adottate sin dalle fasi iniziali per gestire la situazione di emergenza legata al coronavirus“.

Ecco i componenti della Commissione:

Presidente: Vittorio Demicheli, Direttore Sanitario ATS Milano;

Componenti:

  • Giovanni Canzio, Presidente ORAC (Organismo Regionale Anti Corruzione), indicato da Regione Lombardia.
  • Gherardo Colombo, indicato dal Comune di Milano;
  • Giovanna Beretta, Primario riabilitazione Ospedale Niguarda, Presidente SIMFER Lombardia;
  • Claudia Toso, medico del lavoro, componente unita’ di crisi coronavirus di Regione Lombardia e ATS Brianza;
  • Matteo Marchesi, medico legale, Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo;
  • Marco Bovio, risk manager, ASST Lodi;
  • Antonio Colaianni, Responsabile UOC Vigilanza e Controllo Strutture Socio Sanitarie, ATS Milano.

(fonte Lombardia News)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.