REGIONE EMILIA ROMAGNA SOSTIENE E PROMUOVE INIZIATIVE DI ENTI LOCALI E ASSOCIAZIONI CON UN BANDO DA 190 MILA EURO

BANDIERE A MEZZ'ASTA IN REGIONE PER STRAGE NIZZA

Un bando per i progetti 2020. Le domande di contributo on line, dal 22 giugno al 20 luglio

Bologna, 17 giugnoIncontri, iniziative per le scuole, premi, mostre e laboratori. La Regione Emilia-Romagna lancia un bando per progetti, promossi da enti locali e terzo settore, per sostenere una cultura della pace e dei diritti.

In linea con l’obiettivo 16 di Agenda 2030, delle Nazioni Unite, dedicato alla promozione di società pacifiche ed inclusive ai fini dello sviluppo sostenibile, vengono finanziate iniziative che facilitino e promuovano la crescita di una società in questo senso, congiuntamente ad una cittadinanza consapevole e alla responsabilità sociale. Per i progetti del 2020 sono a disposizione 190 mila euro.

Il bando, on line dal 22 giugno al 20 luglio, sarà disponibile nei prossimi giorni al link :https://bandi.regione.emilia-romagna.it/search_bandi_form, mentre la delibera; approvata dalla Giunta regionale è già on line.

Nel corso degli anni, grazie ai contributi previsti dalla Legge per promuovere una cultura di pace (12/2002), sono stati realizzati importanti momenti di incontro e riflessione di rilievo regionale come il Popoli Pop Cult, incontro tra generazioni, popoli e culture attraverso la musica a Bagnara di Romagna, il Festival Francescano di Bolognaconconferenze, spettacoli, attività didattiche e momenti di spiritualità,  il Festival dei Diritti di Ferrara, e ancora iniziative rivolte alle scuole, tra cui il Premio per la Pace Giuseppe Dossetti, e poi mostre, laboratori e spettacoli teatrali.

Il bando 2020, in continuità con gli anni precedenti, sostiene progetti finalizzati a sensibilizzare la comunità regionale, con particolare attenzione ai giovani, alla cultura della pace e della nonviolenza, a promuovere lo sviluppo dei diritti umani, la non-discriminazione e la valorizzazione delle diversità, a incentivare il dialogo interreligioso e promuovere una riflessione su cultura, economia ed ambiente come fattori generatori di contesti di sviluppo inclusivi e sostenibili.

Presentazione delle domande

Le domande di contributo dovranno essere presentate sulla piattaforma informatica Sfinge 2020 da lunedì 22 giugno, alle ore 10:00, fino a lunedì 20 luglio 2020, alle ore 17:00.

I progetti presentati dovranno essere realizzati entro il 2020. Saranno valutate tutte le iniziative che si concludano dopo il 31 agosto e saranno ritenute ammissibili le spese sostenute nell’anno solare 2020. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.