SPORT E BENESSERE: INAUGURATE DUE NUOVE AREE FITNESS SUL LUNGOLAGO ACCESSIBILI ANCHE AI DISABILI

Mantova, 17 luglio

inaugurazione aree fitness

Palestre e associazioni sportive insieme al sindaco Mattia Palazzi, all’assessore allo Sport Paola Nobis, all’assessore ai Lavori Pubblici Nicola Martinelli e all’assessore alla Polizia Locale Iacopo Rebecchi hanno inaugurato le due aree fitness attrezzate recentemente realizzate sul lungolago situate più precisamente nei giardini Fraccalini, nell’area adiacente il sottopasso di Porta Mulina, e nel parco di Belfiore, vicino al campo da basket.

L’ inaugurazione delle aree fitness, che si inseriscono nelle azioni del Piano Mantova, hanno visto la partecipazione di alcuni atleti che hanno eseguito delle dimostrazioni per il corretto utilizzo delle attrezzature.

Un pezzo alla volta – ha detto il sindaco Mattia Palazzi – stiamo accompagnando la città nella ripartenza anche creando spazi per lo sport e il benessere. Abbiamo inaugurato le aree fitness sul lungolago insieme alle palestre e alle associazioni sportive, creando così un’occasione per le attività del settore di presentare i propri servizi al pubblico”.

“In cinque anni – ha aggiunto l’assessore allo Sport Paola Nobis – abbiamo investito molto in strutture sportive e per la promozione dello sport e del benessere fisico. Le aree fitness rappresentano un’altra possibilità per fare sport all’aperto e in sicurezza. Un’area attrezzata che può ospitare sportivi e appassionati che vogliono integrare l’attività fisica svolta in palestra”.

Le aree fitness sono progettate per essere utilizzate a tutte le età, sia da chi desidera semplicemente passare un po’ di tempo all’aria aperta facendo una sana e divertente attività fisica, sia da chi invece vuole dedicarsi ad un allenamento più intensivo.

Le attrezzature, conformi alle rispettive norme Uni En 16630/2015 – CPV N°. 37410000-5, si inseriscono nelle attività di allenamento all’aperto (workout).

L’attività fisica con queste attrezzature si basa su esercizi eseguiti utilizzando come carico prevalente il peso del proprio corpo ed include esercizi ed elementi del body building ed elementi dinamici.

Tutti i materiali impiegati sono altamente resistenti agli agenti atmosferici: acciaio zincato a caldo e verniciato a polvere, poliestere verniciato a polvere.

In particolare ai giardini Fraccalini si privilegiano attività più soft, con una postazione per la pratica del calesthenics composta da panche, spalliere, parallele, corda, anelli, pertica per l’utilizzo a corpo libero.

Al Parco di Belfiore la stazione di calesthenics è sempre attrezzata con panche, spalliere, parallele, corda, anelli, pertica per l’utilizzo a corpo libero, ma con un occhio di riguardo a chi pratica questo sport in modo più intenso.

A Belfiore una piccola porzione di pavimentazione verrà lasciata libera per attività ginniche libere a terra.

E’ garantita, inoltre, l’accessibilità ai portatori di disabilità. Per realizzare le opere sono stati investiti 115 mila euro.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.