PIANO LOMBARDIA. DIFESA DEL SUOLO, FORONI: VIA A PIANO DI INTERVENTI, OPPORTUNITA’ PER IMPRESE

ENTRO 2022 AL VIA 204 CANTIERI, OPERE STRUTTURALI E MANUTENZIONE. INTERVENTI PER OLTRE 138 MILIONI DI EURO

MILANO – Oltre duecento cantieri che interesseranno tutte le province lombarde, per un totale di oltre 138 milioni di euro di investimenti. 

Sono i numeri del programma di interventi di difesa del suolo previsti dal Piano Lombardia e approvati oggi dalla giunta regionale su proposta dell’assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni. 

CONDIVISIONE CON IL TERRITORIO – ‘Il Programma consta di 204 interventi selezionati con il supporto degli Utr regionali che hanno garantito il necessario raccordo con le esigenze dei diversi territori e segnalato le necessità di intervenire su quelle situazioni di rischio idrogeologico verificatesi recentemente’ ha spiegato Foroni.

‘Sono stati selezionati – ha precisato – anche gli interventi proposti dai Comuni già dotati di un livello minimale di progettazione o studio di fattibilità’.

Tra il 2021 e 2022 si apriranno quindi 204 nuovi cantieri con le imprese del settore edile chiamate a realizzare opere strutturali per la difesa dei centri abitati e delle infrastrutture primarie e anche interventi di manutenzione straordinaria dei corsi d’acqua e delle opere esistenti. 

OCCASIONE DI LAVORO E RILANCIO – ‘Sono orgoglioso di un così poderoso e vasto programma di interventi di difesa del suolo e mitigazione dei rischi idrogeologici con un ingente investimento esclusivamente regionale’ ha aggiunto Foroni.

‘Oltre alla grandissima utilità pubblica delle opere per la sicurezza dei cittadini e delle comunità, si apriranno – ha rimarcato l’assessore regionale – anche molte opportunità di rilancio delle attività professionali (ingegneri, geologi, forestali, architetti, geometri) legate alla redazione dei progetti delle opere e a tutte le attività di indagine collaterali (rilievi, prove geognostiche, prove laboratorio, modellazioni, ecc.)’. 

‘Il tutto – ha evidenziato – nel pieno spirito del ‘Piano Lombardia’ fortemente voluto dal presidente Fontana. Ancora una volta la Lombardia si è accollata un notevolissimo sforzo economico per venire incontro alle necessità del territorio, ora ci aspettiamo che questo governo faccia lo stesso, perché fino ad ora sono arrivate solo promesse regolarmente disattese’.

‘Si tratta – ha concluso l’assessore regionale – di un programma pensato per investire importanti risorse finanziarie, in modo mirato, per il miglioramento della sicurezza dei territori regionali soggetti a rischio idrogeologico e per il sostegno delle economie locali duramente colpite dalle conseguenze negative derivanti dall’emergenza sanitaria da Covid-19’.

IL PIANO DEGLI INTERVENTI – Gli interventi in dettaglio con le risorse destinate ad ogni singola provincia: Bergamo 26.180.000; Brescia 26.235.000, Como 5.350.000, Cremona 2.695.000, Lecco 6.520.000, Lodi 3.300.000, Mantova 2.015.000, Milano 18.480.000, Monza e Brianza 3.880.000, Pavia 10.340.000, Sondrio 24.725.000, Varese 8.370.000. Totale 138.090.000 euro.

PROVINCIA DI BERGAMO: Treviolo, regimazione fluviale in sponda sinistra fiume Brembo a valle dell’attraversamento dell’asse interurbano provinciale 750.000 euro; Sovere, messa in sicurezza dell’asta RIM 254, 350.000 euro; Endine Gaiano, sistemazione Valle del Ferro in località Cà Bianca, 200.000 euro; Ornica, regimazione idraulica del torrente Ornica in località Fusinetta, 330.000 euro; Brumano, interventi di bonifica e messa in sicurezza dei versanti a monte della strada di collegamento al Comune di Fuipiano Valle Imagna, 390.000 euro; Parre, sistemazione versanti in località Cossaglio, 250.000 euro; Palazzago, sistemazione sponda destra del torrente Borgogna in località Centro, 80.000 euro; Gorlago, adeguamento e razionalizzazione del sistema di difesa idraulico sul fiume Cherio, 1.250.000 euro; Azzone, completamento reti paramassi, 500.000 euro; Castione della Presolana, reti paramassi su strada per Monte Pora, 900.000 euro; San Pellegrino Terme, mitigazione del rischio crolli in località Santa Croce a S. Pellegrino Terme, 1.200.000 euro; Vedeseta, mitigazione del rischio dell’area PAI 161-LO-BG in località Vedeseta, 270.000 euro; Dossena, mitigazione rischio caduta massi a monte della SP 26 e della Via Mercatorum, 620.000 euro; Ardesio, mitigazione del rischio da caduta massi in località Ronchi Alti, 380.000 euro; Albano Sant’Alessandro, Montello, San Paolo D’Argon, Torre de Roveri, mitigazione del rischio idraulico lungo il Torrente Zerra – Lotto 1°, 4.625.000 euro; Bergamo, realizzazione di selettore sul torrente Morla, 525.000 euro; Ambivere, realizzazione vasca di laminazione sul torrente Dordo in Comune di Ambivere – lotto 1a – integrazione finanziamento, 2.000.000 euro; Comuni vari, manutenzione diffusa bacino del fiume Brembo, 1.200.000 euro; Comuni vari, manutenzione diffusa bacino del fiume Serio, 800.000 euro; Locatello, messa in sicurezza della parete rocciosa in località Coegia,  690.000 euro; Casnigo, messa in sicurezza da caduta massi sulla S.P. EX S.S. 671 – via Serio – Località Bot, 1.400.000 euro; Dossena, sistemazione dissesti in loc. Via Fratelli Gamba, Termine e Costa Villa Lavaggio, 600.000 euro; Santa Brigida, riduzione rischio idrogeologico lungo la SP nelle aree denominate Bolferino e Cornello, 350.000 euro; Vilminore di Scalve, sistemazione idraulica del torrente Povo, 600.000 euro; Lovere, riduzione del rischio idrogeologico in località Cornasola, 1.925.000 euro; Mapello, realizzazione area di esondazione controllata del torrente Buliga a monte della frazione Valtrighe di Mapello 1.380.000 euro; Ponte San Pietro, messa in sicurezza del fronte franoso sul torrente Quisa, 300.000 euro; Cusio, mitigazione del rischio valanghe sulla strada comunale del Monte Avaro, 690.000 euro; Gorno, consolidamento dei versanti sottostanti il cimitero e zone limitrofe, 660.000 euro; Spinone al Lago, mitigazione del rischio idrogeologico nella Valle dei Panni e in altri impluvi a Spinone al Lago, 615.000 euro; Parre, messa in sicurezza versante franoso rupe Castello, 250.000 euro; S. Omobono Terme, intervento di difesa spondale del fiume Pettola nei pressi della località Piccola Frontiera nel comune di Sant’Omobono Terme, 100.000 euro.

PROVINCIA DI BRESCIA – Edolo, messa in sicurezza da crolli in roccia lungo Via Oglio Interventi di messa in sicurezza, 670.000 euro; Comuni vari, sistemazione idrogeologica del Bacino del fiume Chiese – previsto dallo studio di sottobacino, 1.500.000 euro; Sonico, regimazione Val Rabbia, 2.400.000 euro; Sonico, ripristino funzionalità idraulica fiume Oglio in confluenza con il torrente Val Rabbia, 650.000 euro; Temù, sistemazione torrente Val d’Avio, 900.000 euro; Vione, sistemazione torrente Vallaro – 1° e 2° lotto, 1.400.000 euro; Incudine, sistemazione idraulica del fiume Oglio (sponda dx) – 1° lotto, 325.000 euro; Piancogno, completamento barriere paramassi, 650.000 euro; Botticino, mitigazione rischio crolli lungo versante orientale cresta monti Maddalena, Denno e Salena, 700.000 euro; Vezza d’Oglio, regimazione idraulica e sistemazione del torrente Valle San Clemente, 355.000 euro; Pisogne, mitigazione del rischio in apice del conoide del torrente Trobiolo – lotto 1, 885.000 euro; Artogne, regimazione idraulica con miglioramento ambientale del tratto di torrente della Val Vedetta – lotto 1, 900.000 euro; Brescia, sistemazione idraulica del torrente Garzetta di Costalunga a Brescia, 2.140.000 euro; Brescia, torrente Garza: messa in sicurezza della località San Polo, 1.725.000 euro; Rezzato, realizzazione vasca di laminazione torrente Rino, 700.000 euro; Gargnano, mitigazione rischio crolli in località Sinsegla, 2.000.000 euro; Limone sul Garda, sistemazione conoide della Valle Pura, 640.000 euro; Malegno, difesa arginale della ‘B di progetto’ sulla sponda orografica destra del Fiume Oglio a Malegno, 365.000 euro; Ponte di Legno, sistemazione del torrente Arcanello, 1.130.000 euro; Monno, interventi lungo il torrente Ogliolo, 110.000 euro; Ceto, riduzione del rischio esondazioni lungo il fiume Oglio in località Campagnelli Giarelli, 370.000 euro; Brescia, sistemazione idraulica del torrente Garza in località Crocevia Nave, 1.555.000 euro; Rovato, realizzazione area di laminazione del torrente Carera, 1.410.000 euro; Comuni vari, manutenzione diffusa bacino del fiume Oglio sottolacuale, 900.000 euro; Breno, regimazione torrente Valle di Camerata, 500.000 euro; Borno, regimazione torrente Play – intervento A, 435.000 euro; Malonno, ripristino della funzionalità idraulica del fiume Oglio, 500.000 euro; Concesio, sistemazione idraulica comune Concesio, 60.000 euro; Orzinuovi, sistemazione spondali fiume Oglio in territorio comunale, 100.000 euro; Bienno, messa in sicurezza urgente del tornante sulla Sp 345 al km 82+860 a Bienno, 70.000 euro; Niardo, intervento di sistemazione e messa in sicurezza nell’area del centro sportivo a Niardo, 70.000 euro; Agnosine, rifacimento muro di contenimento pericolante adiacente a sede stradale comunale, via Disciplina, in centro abitato, 120.000 euro.

PROVINCIA DI COMO – Como, torrente Cosia e Fiume Aperto, rifacimento argini, 300.000 euro; Dongo, sistemazione versante Crotti-Pomaro in Comune di Dongo, località Crotti e Stazzona, 500.000 euro; Erba, Ponte Lambro, Caslino d’Erba, Castelmarte, Canzo, Asso, Eupilio, regimazione fluviale del torrente Lambro 600.000 euro; Comuni vari, sistemazione idraulica dell’asta del torrente Lura, 1.000.000 euro; Gravedona, sistemazione delle sponde e pulizia briglia selettiva del torrente Liro, in località Siberia, 300.000 euro; Vercana, Domaso, consolidamento versanti e realizzazione opere idrauliche di trattenuta materiali – Valle che sfocia in località Canottieri a Domaso e Valletta di Pianca, 800.000 euro; Gera Lario, manutenzione briglie e svaso del materiale lungo il torrente San Vincenzo in località San Vincenzo, 300.000 euro; Cremia, sistemazioni movimenti franosi che hanno coinvolto argini in Valle della Bettola, località Vignola e Vezzedo, 300.000 euro; Musso, sistemazione frane e ripristino sponde, soglie, briglie e pertinenze lungo la Valle della Chiesa e Vallone, a seguito evento agosto 2020, 500.000 euro; Valbrona, regimazione idraulica del versante a monte della frazione Visino, 400.000 euro; San Bartolomeo Val Cavargna, San Nazzaro Val Cavargna, sistemazioni idrauliche e manutenzione straordinaria briglia del torrente Cuccio, 350.000 euro.

PROVINCIA DI CREMONA – Spino d’Adda, riqualificazione idraulica nel territorio del Comune di Spino d’Adda, 250.000 euro; Cremona, Spinadesco Adeguamento della chiavica di foce Riglio, 1.620.000 euro; Cremona, laminazione con scolmatore a difesa di quartiere cittadino, 425.000 euro; Gussola, adeguamento idraulico e realizzazione del by-pass nella roggia Farina, 400.000 euro.

PROVINCIA DI LECCO – Colle Brianza, rimodellazione versante e posizionamento di sistema di drenaggio acque, consolidamento e realizzazione nuove difese spondali al piede sul torrente Gandaloglio, 800.000 euro; Colle Brianza, Ello, Dolzago, pulizia vegetazione versanti, interventi di ingegneria naturalistica e realizzazione di difese spondali e rimodellazione di alcuni tratti dell’alveo del torrente Gandaloglio, 250.000 euro; Galbiate, Garlate, realizzazione di opere idrauliche in alveo e messa in sicurezza di versanti nel tratto del torrente Molina, 600.000 euro; Vercurago, pulizia e risezionamento del torrente Gallavesa, manutenzione di opere idrauliche e realizzazione di disgaggi e reti paramassi in località Somasca, 570.000 euro; Bellano, Vendrogno, Taceno, messa in sicurezza del dissesto idrogeologico a valle della strada comunale di via per Taceno in località Derocc, 200.000 euro; Comuni vari, sistemazione delle Bevere affluenti del Lambro, 400.000 euro; Ballabio, opere di mitigazione del rischio di caduta di massi, 800.000 euro; Monte Marenzo, opere di difesa dalla caduta di massi a tutela di infrastrutture e abitazioni in località Levata, 500.000 euro; Lecco, mitigazione del rischio caduta massi area Monte San Martino, località Caviate, 2.100.000 euro; Lecco, riqualificazione, ripristino e messa in sicurezza ponti (tombotti) sui torrenti Gerenzone (piazza Stoppani) e Caldone (viale Costituzione – lungoLario Isonzo, 300.000 euro. 

PROVINCIA DI VARESE – Varese, rifacimento arginatura e sistemazione delle briglie esistenti del torrente Vellone nei pressi della via Folgaria, 200.000 euro; Sesto Calende, arginatura sponda sinistra del torrente Lenza in via Molinaccio, 150.000 euro; Castelveccana, contenimento del versante in frana della frazione Nasca, 200.000 euro, sistemazione idrogeologica dell’alveo del torrente Froda nel tratto tra le frazioni Nasca e Sarigo, 150.000 euro; Cittiglio, sistemazione versante destro del torrente San Giulio a monte della località Pianella, 200.000 euro, sistemazione della frana località Sasso del Ferro, a monte della SP 394, della linea ferroviaria e del torrente Boesio, 300.000 euro; comuni vari, laminazione del torrente Boesio, 2.200.000 euro; Cittiglio, messa in sicurezza causa crolli in località Casere, 200.000 euro; Germignaga, potenziamento delle difese spondali torrente Margorabbia sotteso alla frazione Premaggi, 200.000 euro; Maccagno con Pino e Veddasca, sistemazione idrogeologica bacino torrente Giona, 980.000 euro; comuni vari, sistemazione bacini del versante sud del monte Campo dei Fiori, 700.000 euro; Brusimpiano, sistemazione dissesti a seguito degli eventi di giugno 2020, località Riale, 200.000 euro; Lavena Ponte Tresa, Cadegliano Viconago, Sistemazione dissesti a seguito degli eventi di giugno e agosto 2020 – bacino torrente Tarca, 230.000 euro; Cadegliano Viconago, sistemazione del Rio Bovo, lotto 1b, 200.000 euro; Gavirate, sistemazione idraulica fiume Bardello e torrenti Tinella e Boschetti, 210.000 euro; Cuvio, sistemazione idraulica del torrente Broveda, 300.000 euro; Cuveglio, sistemazione idraulica del torrente San Gottardo, 300.000 euro; Portovaltravaglia, Sistemazione idrogeologica dei dissesti nelle frazioni Camino e Roccolo a seguito degli eventi temporaleschi di agosto 2020, 200.000 euro; Maccagno con Pino e Veddasca, sistemazione idrogeologica del bacino del torrente Giona – 2° lotto, 650.000 euro; Marchirolo, Cugliate Fabiasco, Manutenzione straordinaria e completamento della regimazione idraulica del torrente Valmartina 600.000 euro. 

PROVINCIA DI SONDRIO – Morbegno, ripristino briglie torrente Bitto nel tratto cittadino e protezione argine in destra a monte del ponte Promor, taglio piante e rimozione materiale in alveo 200.000 euro, Rifacimento argine in sinistra idrografica del fiume Adda a monte del ponte di Ganda, 120.000 euro; Chiesa in Valmalenco, realizzazione nuovo ponte sul torrente Nevasco, 900.000 euro, riprofilatura alveo torrente Nevasco, 700.000 euro; Chiesa in Valmalenco, interventi di protezione dalle valanghe in località Chiareggio, 700.000 euro; Sondalo, consolidamento tratto arginatura sponda sinistra e stabilizzazione fondo alveo del fiume Adda a valle del ponte della strada comunale di S. Barbara, 150.000 euro; Valmasino, sistemazione argini, manutenzione e ripristino alveo Torrenti Mello e Qualido – Val di Mello, 100.000 euro; Vervio, messa in sicurezza del versante, taglio piante e realizzazione barriera paramassi, 150.000 euro; Forcola, messa in sicurezza dell’abitato di Somvalle, 410.000 euro; Gerola Alta, lavori di svaso e consolidamento spondale torrente Val Vedrano, 150.000 euro; Torre di S. Maria, realizzazione di sistemi di protezione passiva e attiva sul versante sovrastante la strada provinciale n. 15 della Valmalenco, 400.000 euro; Madesimo, ripristino e implementazione opere antivalanghe, 1.000.000 euro; Villa di Tirano, regimazione idraulica valle Maggiore, 795.000 euro; Tirano, Villa di Tirano, taglio piante e arbusti presenti in alveo del torrente Poschiavino, 200.000 euro; Piuro, completamento e integrazione opere paramassi in località Sant’Abbondio, 400.000 euro; Valdisotto, messa in sicurezza dei versanti, località Drazza e Massaniga, lotto 1, 450.000 euro; Valfurva, regimazione delle acque in località Ables, 300.000 euro; Sondalo, realizzazione opere di difesa lungo il versante compreso fra il centro abitato e l’ospedale, 400.000 euro; Lanzada, mitigazione rischio crolli in località Tornadri, strada per Campo Franscia, 875.000 euro; Castione Andevenno, regimazione e raccolta acque di versante canale Paduel, 150.000 euro; Chiavenna, svaso sacca del torrente Liro in località Bette, 100.000 euro; Dubino, Regimazione idraulica impluvi reticolo idrico in aree di dissesto PAI e PS 267 valli S.Pietro, Bulgia, Mezzomanico, S.Quirico, Proescio, 450.000 euro; Grosio, Messa in sicurezza dell’abitato della frazione Vernuga in prossimità dell’edificio del Torchio, 300.000 euro; Livigno, regimazione del torrente Spoel, 500.000 euro; Piantedo, Riprofilatura e ripristino briglie colatori Borgo Francone, Fossa Spagnola e reticoli minori, 200.000 euro; Prata Camportaccio, potenziamento sacca torrente Trebecca, 100.000 euro; Samolaco, svaso sacca del torrente Mengasca a monte dell’abitato di San Pietro, 150.000 euro; Villa di Chiavenna, Risagomatura alveo fiume Mera nel tratto Diga di Villa di Chiavenna – Confine di Stato, consolidamento tratti di scogliera e svaso torrente Lovero, 200.000 euro; Chiavenna, svaso fiume Mera alla confluenza del torrente Liro, 100.000 euro; Chiuro, Ponte in Valtellina, regimazione acque a difesa degli abitati, 500.000 euro; Mazzo di Valtellina, completamento intervento di riqualificazione tratto sommitale Roggia dei Mulini, 300.000 euro; Novate Mezzola, Risagomatura alveo del torrente Codera nel tratto Bresciadega – Codera, svaso tratto dalla foce del torrente Codera a monte, svaso della sacca a monte briglia allo sbocco dalla gola montana, 200.000 euro; Teglio, messa in sicurezza valle Margatta, 600.000 euro; Gerola Alta, messa in sicurezza dell’abitato da fenomeni di caduta massi, 300.000 euro; Comuni vari, regimazione idraulica e manutenzione fiume Adda sopralacuale e confluenze, 1.500.000 euro; Comuni vari, Regimazione idraulica e manutenzione fiume Mera e confluenze, 1.200.000 euro; Dazio, Morbegno, difesa della viabilità esistente dalla caduta massi dal versante di Desco, 1.210.000 euro; Bema, Completamento dei lavori concernenti la frana di Bema sul torrente Bitto, realizzazione ed adeguamento del collegamento viario col fondovalle, 4.950.000 euro; Valmasino, Difesa da crolli dal versante Scaiun – 2° e 3° Lotto, 3.315.000 euro.

PROVINCIA DI PAVIA – Lirio, Pietra de Giorgi, Cigognola, Rocca de Giorgi, sistemazione idraulica torrente Scuropasso, 500.000 euro; Menconico, sistemazione idraulica del rio Fondega, 1.160.000 euro; Casei Gerola, Revisione dell’assetto idraulico del torrente Curone e realizzazione di interventi urgenti di protezione idraulica, 1.000.000 euro; Bressana Bottarone, Sistemazione alveo mediante depositi, ripristino e formazione difese in pietrame, 300.000 euro, Adeguamento in sagoma del rilevato arginale maestro in sponda destra fiume Po, 350.000; Colli Verdi, Ripristino del movimento franoso limitrofo alla frazione Pometo, Ruino, 250.000 euro, Messa in sicurezza dell’abitato e del versante in località S. Antonio, Ruino, 550.000 euro; Varzi, lavori di salvaguardia dell’abitato di Sagliano, 1.450.000 euro; Godiasco e altri, sistemazione del torrente Staffora presso il ponte di Salice Terme: intervento 4-RE, 1.500.000 euro; Brallo di Pregola, sistemazione idraulica del torrente Avagnone,700.000 euro; Borgo Priolo, consolidamento versante in frana in località Ghiaia dei Risi, 600.000 euro; Lungavilla, Voghera, Codevilla, Sistemazione alveo mediante taglio piante, rimozione depositi, oltre al consolidamento sponde mediante formazione difese spondali e ripristini arginali torrenti Luria-Brignolo e Luria, 200.000 euro; Godiasco, Salice Terme, Ripristino difese spondali torrente Staffora, località Bertignana, 180.000 euro; Portalbera, Sistemazione alveo  torrente Versa mediante rimozione depositi oltre il ripristino e formazione difese in pietrame, 200.000 euro; Borgo Priolo, Ripristino opere e alveo torrente Ghiaia di Borgoratto, 200.000 euro; Corvino San Quirico, Sistemazione alveo mediante taglio piante, rimozione depositi oltre al consolidamento di tratti di sponda Rile San Zeno, 150.000 euro; Bressana Bottarone, Castelletto di Branduzzo, Sistemazione alveo mediante taglio piante, rimozione depositi oltre al ripristino argini Roggia Torbida, 100.000 euro; Casei Gerola, Rivanazzano Terme, Sistemazione alveo Rio Limbione mediante taglio piante, rimozione depositi, consolidamento sponde mediante formazione difese spondali, 200.000 euro; Romagnese, Zavattarello, Ripristino opere e manutenzione alveo torrente Tidone, 250.000 euro; Casatisma, Ripristino alveo del t. Coppa e consolidamento e ripristino piede arginale con realizzazione di difese longitudinali, 250.000 euro; S. Margherita di Staffora, Ripristino opere trasversali e manutenzione alveo torrente Staffora e affluenti, in località Casale Staffora, 250.000 euro.

PROVINCIA DI MILANO – Masate, Gessate, ripristino dei cedimenti e consolidamento spondali alveo del torrente Trobbia, ramo di Masate, 350.000 euro; Gessate, ristrutturazione e adeguamento delle sponde del torrente Trobbia ramo di Gessate nella tratta compresa tra l’attraversamento del Canale Principale Villoresi e l’attraversamento del Naviglio Martesana, 250.000 euro; Pessano con Bornago, ripristino e messa in sicurezza della soglia del torrente Molgora a monte del ponte di via Monte Grappa, 200.000 euro; Gessate, Bellinzago Lombardo, ripristino della capacità idraulica del Canale-Scolmatore del torrente Trobbia – da ramo  di Gessate a ramo di Masate con ripresa di cedimenti di sponda – 2° lotto, 300.000 euro; Lainate – Rho, ripristino delle sponde del torrente Bozzente in attraversamento ai tratti urbani di Lainate e Rho con formazione di scogliere radenti di difesa della sponda, 200.000 euro; Bellinzago Lombardo, risagomatura delle sponde e dell’alveo del torrente Trobbia ramo di Masate, 200.000 euro; Milano, Sesto S. Giovanni, riqualificazione fluviale integrata del fiume Lambro, da via Idro a via Forlanini, 1.200.000 euro; Lainate, ripristino delle sponde del torrente Lura con formazione di scogliere radenti a monte del tratto urbano di via Meravigli, 200.000 euro; Settala, riduzione del rischio idraulico nel Settalese, 3.260.000 euro; Cisliano, realizzazione manufatto sgrigliatore del canale scolmatore di Nord Ovest, 4.500.000 euro, Canegrate, Legnano, Parabiago, San Vittore Olona, opere di laminazione delle piene del fiume Olona – integrazione finanziamento, 6.300.000 euro; Comuni vari, manutenzione diffusa e riordino dei fossi di guardia e del sistema idraulico afferente il Lambro meridionale, 1.500.000 euro; Pantigliate, messa in sicurezza fontanile di via San Martino in territorio comunale, 20.000 euro.

PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA – Usmate Velate e altri comuni, Ripristino funzionalità idraulica mediante rimozione depositi e vegetazione spondale e messa in sicurezza del bacino dei torrenti Molgora e Molgoretta, 300.000 euro; Limbiate e Senago, Ripristino e messa in sicurezza delle sponde e dell’alveo del torrente Garbogera, 250.000 euro; Comuni vari, Manutenzione diffusa bacini del fiume Seveso e dei torrenti Terrò e Certesa, 1.000.000 euro; Casatenovo, Usmate Velate e Arcore, manutenzione di varie aree di laminazione, 100.000 euro; Ornago, Roncello, Bellusco, Cambiago, Basiano, Ripristino della funzionalità idraulica mediante rimozione depositi e vegetazione spondale, nonché di eventuali rifiuti in alveo  e messa in sicurezza delle sponde degli affluenti delle Trobbie (Vareggio, Vallone, Pissanegra e Cava), 300.000 euro; Varedo, deimpermeabilizzazione aree, 790.000 euro; Bovisio Masciago, deimpermeabilizzazione aree, 1.140.000 euro.

PROVINCIA DI LODI – Casalpusterlengo, lavori di ripristino funzionalità idraulica delle difese spondali del colatore Brembiolo in centro abitato frazione Zorlesco e Casalpusterlengo località Famila via Scotti, 250.000 euro; Senna Lodigiana, ripristino della funzionalità idraulica a seguito di cedimenti spondali sul colatore Guardalobbia in prossimità della SP. 234, 250.000 euro; Castelnuovo Bocca d’Adda, manutenzione urgente del colatore Gandiolo in prossimità delle infrastrutture viarie, 250.000 euro; Livraga, ripristino difese spondali esistenti e delle condizioni di sicurezza lungo il colatore Venere, 250.000 euro; Orio Litta, ripristino funzionalità idraulica tratto finale Venere, 250.000 euro; Massalengo, ripristino della naturalità dei flussi idrici afferenti al territorio rurale e antropizzato di Massalengo, 500.000 euro; Ossago Lodigiano, Brembio, ripristino funzionalità idraulica e realizzazione pista di servizio e manutenzione sul colatore Brembiolo, 200.000 euro; Fombio, ripristino protezione spondale roggia Fombio, 100.000 euro; Montanaso Lombardo,  ripristino della funzionalità idraulica delle strutture d’alveo del canale scaricatore Belgiardino, 1.000.000 euro; Ospedaletto Lodigiano, manutenzione urgente tratto Roggia Nuova, 150.000 euro; Mairago, sistemazioni varie sul Colatore Muzza, 100.000 euro.

PROVINCIA DI MANTOVA – Comuni vari, manutenzione diffusa bacino del fiume Chiese, 500.000 euro; Comuni vari, adeguamento dei manufatti del nodo idraulico di Pozzolo sul fiume Mincio: ‘partitore di Pozzolo’ e ‘sostegno Marenghello’, 515.000 euro; San Giorgio Bigarello, manutenzione alle sponde e alle pertinenze idrauliche del Canale Acque Alte, 100.000 euro; Comuni vari, ripristino funzionalità degli scarichi di fondo del canale Diversivo di Mincio per alimentare il canale navigabile Fissero Tartaro Canalbianco, manutenzione ordinaria e straordinaria del canale Diversivo di Mincio, adeguamento strutturale delle sponde, 900.000 euro.

(LNews)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.