DENUNCIATA UNA DONNA PER AVER COMMESSO UN FURTO CON LA TECNICA DELL’ABBRACCIO

OSTIGLIA – Prosegue incessante l’attività di contrasto ai reati predatori da parte dei Carabinieri della Compagnia di Gonzaga.

Questa volta i Carabinieri della Stazione di Ostiglia, a conclusione di mirate attività d’indagine, hanno denunciato una cittadina rumena, risultata essere domiciliata presso il campo nomadi di Largo Nigrisoli a Bologna, per il furto con la c.d. “tecnica dell’abbraccio” avvenuto lo scorso 4 ottobre ad Ostiglia.

I Carabinieri, che già da tempo stanno svolgendo un’incessante campagna di sensibilizzazione su questo fenomeno criminale in danno delle fasce più deboli, grazie anche alla descrizione fornita dalla vittima e da ulteriori elementi raccolti nell’ambito dell’attività d’indagine sono giunti all’identificazione della donna, già gravata da numerosi precedenti specifici e da misure di prevenzione personali. Sono tutt’ora in corso ulteriori indagini per giungere all’identificazione di eventuali complici.

I carabinieri esortano i cittadini a segnalare immediatamente episodi del genere al 112 per consentire un rapido rintraccio degli stessi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.