A MANTOVA SI VA A SCUOLA IN MODO SOSTENIBILE: Inaugurato il nuovo servizio “BiciBus”, insieme su due ruote verso la scuola “Alberti”


E’ partito ufficialmente lunedì 11 ottobre, in forma sperimentale, il nuovo servizio “BiciBus” di Mantova che, per ora, riguarda solamente la linea su due ruote che la collega il quartiere di Cittadella con la scuola media “Alberti” in piazza Seminario.

Per l’inaugurazione ufficiale del nuovo percorso in bici in sicurezza per gli studenti, erano presenti anche gli assessori del Comune di Mantova alla Pubblica istruzione Serena Pedrazzoli e alla Polizia locale e Mobilità sostenibile Iacopo Rebecchi e il tecnico del settore Territorio ed Ambiente Alessandro Gatti. I giovani attualmente iscritti al servizio sono sei (ragazzi di prima, seconda e terza media), i quali saranno accompagnati lungo il tragitto, dal lunedì al venerdì, da alcuni volontari di Fiab, tra cui il presidente Daniele Mattioli, genitori, tecnici comunali e anche due docenti volontari.

“Al pari del Pedibus, il BiciBus o ‘Bike to School’è un modo sostenibile per andare a scuola – ha detto l’assessore Pedrazzoli –, un ‘autobus a due ruote’, con tragitto di andata e ritorno, lungo percorsi prestabiliti e piste ciclabili, formato da un gruppo di scolari in bicicletta accompagnati da volontari (iscritti Fiab, genitori, docenti). Come per le linee dei veri autobus, i percorsi del BiciBus hanno un capolinea e delle fermate intermedie. La nuova iniziativa, oltre ad essere un momento di aggregazione e socializzazione, è anche un importante esercizio fisico quotidiano per i giovani studenti, che aiuta a rafforza le difese naturali. I bambini imparano così ad essere ancora più responsabili, indipendenti e sicuri”.

Il nuovo servizio è organizzato da Comune di Mantova, Fiab Mantova Aps, Istituto Comprensivo Mantova 1 e Millepiedini Pedibus Mantova.

Ad ogni partecipante è stato consegnato anche un kit di benvenuto al BiciBus che comprende caschetto, borraccia, coprisella e impermeabile.

Per aumentare la visibilità e la sicurezza, tutti i giovani, infatti, indossano un casco, come pure gli accompagnatori che aprono e chiudono la cordata indossando una pettorina colorata e catarifrangente. Sia gli alunni che gli accompagnatori sono coperti da assicurazione RC e infortuni.

“Questa è un’occasione in più per ridurre il numero di auto davanti alle scuole – ha detto Rebecchi – aumentando la sicurezza e migliorando la qualità e respirabilità dell’aria. Sono infatti molto evidenti le ricadute positive sulla riduzione del traffico in generale e in prossimità delle scuole”.

“Si va a scuola in modo sostenibile – ha detto Mattioli –, impiegandoci anche meno tempo che in auto”.

Il progetto in via sperimentale è partito quindi dal quartiere di Cittadella con il seguente percorso in bici: ritrovo e partenza in via San Giovanni Bono dalla scuola Tazzoli alle 7.30, ciclopedonale del ponte dei Mulini, Lungolago Mincio, Piazza Virgiliana, via Cairoli e arrivo all’Istituto “Leon Battista Alberti” alle 7.50 circa. Le bici vengono depositate nel cortile e gli studenti raggiungono il loro ingresso.

Il ritorno prevede la partenza alle 14 circa da piazza Seminario con arrivo a Cittadella alle 14.15 (fermate Canottieri 14.13, panificio di Ponte Rosso alle 14.18 e Colle Aperto 14.20). Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì.

Gli altri percorsi di andata per chi abita a Colle Aperto: ritrovo alle 7.25 nella piazzetta davanti alla chiesa; Ponte Rosso: passaggio alle 7.27 nella piazzetta davanti al panificio; zona Canottieri: passaggio alla darsena all’angolo di via San Giovanni Bono alle 7.32.

“Se i numeri cresceranno – ha sottolineato Pedrazzoli –, la volontà è quella di coinvolgere anche le associazioni di quartiere per trovare ulteriori rinforzi. L’idea è quella di promuovere e sperimentare il servizio in futuro in altre scuole medie, per collegare così in sicurezza i quartieri con la città”.

Per iscrivere i ragazzi al nuovo BiciBus, i genitori devono compilare in ogni sua parte il modulo d’adesione, che è in distribuzione presso le scuole interessate al servizio sperimentale, riconsegnandolo direttamente agli insegnanti.

Infine, si ricorda che da lunedì 4 ottobre è attivo anche il servizio Pedibus per le varie scuole primarie del territorio comunale. Per chi volesse partecipare, sia Pedibus che BiciBus, può contattare il numero telefonico 329 0082890 o pedibus.mn@gmail.com.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.