LA GIUNTA PALAZZI HA APPROVATO L’ACCERTAMENTO DEI CREDITI E DEBITI 2021

Oltre 50 milioni di risorse già assegnate destinate alla realizzazione delle opere pluriennali. La Giunta Palazzi ha approvato mercoledì 23 febbraio il riaccertamento ordinario dei residui dell’anno 2021, che risultano essere: residui attivi (crediti) 68.707.000 euro, residui passivi (debiti) 14.540.000 euro.

“Con questa delibera – ha commentato il vicesindaco Giovanni Buvoli – mettiamo a disposizione del bilancio 2022 le risorse che questa amministrazione è riuscita ad ottenere dall’esterno ma non ancora erogate, dando continuità alla copertura finanziaria e alla realizzazione anche nel 2022 alle tante opere pluriennali già programmate e in corso di esecuzione”.

Il dato complessivo riconferma ancora una volta che il Comune di Mantova risulta un ottimo pagatore verso i fornitori, con evidenti ricadute positive sul tessuto economico mantovano, con un tempo medio di pagamento di 21 giorni, ovvero con mediamente 18 giorni di anticipo rispetto alle scadenze previste, le quali in media prevedono il pagamento in circa 40 giorni.

Per quanto attiene i crediti con la pratica odierna sostanzialmente si inseriscono nel bilancio 2022 quelle entrate già assegnate e non ancora impegnate nel 2021 al Comune di Mantova, divenendo immediatamente utilizzabili nell’anno in corso.

Si fa riferimento ad opere per circa 51.500.000 euro, le cui risorse sono già state assegnate e che con l’accertamento permetteranno di proseguire con i progetti in corso di realizzazione.

Nello specifico:

  • circa 12.000.000 dalla Presidenza del Consiglio destinati a Mantova Hub,
  • circa 5.400.000 euro dal Pnrr destinati al progetto Pinqua, circa 5.500.000 euro dal Commissario per il Sisma destinati alla riqualificazione di Villa Galvagnina,
  • circa 5.000.000 dal Mibact per la riqualificazione del Parco urbano del Te,
  • circa 1.100.000 dal Ministero dei Trasporti come quota per investimenti destinati all’acquisizione di nuovi mezzi autobus a metano,
  • circa 2.500.000 euro dal Cipe per il recupero del Palazzo del Podestà e sempre dal Cipe
  • circa 700.000 euro per le Fruttiere del Te, circa 370.000 euro destinati alla Torre della Gabbia,
  • circa 1.000.000 da Regione Lombardia per opere varie su alloggi Erp, ciclabili e sicurezza e riqualificazione urbana.
  • circa 1.600.000 per riqualificazione strade, piazze e marciapiedi e ciclabili, come ad esempio viale Partigiani, strada Formigosa, viale Fiume, via Menotti e via Mameli, la rotatoria di via Visi, la ciclabile Dosso del Corso lotto 2 e la ciclabile strada Lunetta, piazza Formigosa, la rotatoria di Formigosa.
  • Circa 330.000 euro sono destinati per la realizzazione della bretella Valdaro-Autobrennero.
  • Circa 1.650.000 euro accertati e destinati all’implementazione del patrimonio verde pubblico e alla forestazione urbana. Accertati anche circa 750.000 euro per la realizzazione dei campi in erba sintetica San Pio-Sant’Egidio.
  • Infine, circa 400.000 euro saranno utilizzati per gli interventi sulle scuole.

Rispetto ai complessivi crediti accertati pari a circa 68.700.000 euro, i restanti 17.000.000 di euro sono crediti derivati dalla gestione ordinaria dell’Amministrazione Comunale, di cui una parte è già stata incassata nei primi mesi del 2022 e una parte verrà per legge accantonata nel fondo crediti di dubbia esigibilità.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.