“TERRE VIVE DI SEGNATE”: AL VIA IL PROGETTO CHE UNISCE MEDICINA, NUTRIZIONISMO E BUONA CUCINA

Presentato ufficialmente pochi giorni fa, il progetto “Terre vive di Segnate” che si appresta ad entrare nel vivo, con un ciclo di quattro appuntamenti, fino alla metà del mese di maggio. L’iniziativa, promossa da Raffaella Gangini, dell’azienda agricola Le Caselle di San Giacomo delle Segnate (associata a Confagricoltura Mantova), punta a unire medicina, salute, nutrizionismo e buona cucina.

Raffaella Gangini

Ogni incontro avrà infatti un tema, e prevedrà anche la degustazione di piatti, preparati dalla stessa chef Gangini, presentati e illustrati dalla biologa nutrizionista Giulia Zapparoli.

Tutti gli incontri si terranno alle ore 17:15 presso l’agriturismo “Le Caselle” di San Giacomo delle Segnate.

Il primo appuntamento si terrà lunedì 11 aprile, e avrà come titolo “Prepariamoci alla Pasqua: composizione di un pasto sano e completo, cosa non può mancare”.

Secondo appuntamento in programma mercoledì 27 aprile, dal titolo “Legumi, il loro ruolo nell’alimentazione e come aumentare il loro consumo”.

Terza tappa lunedì 2 maggio, dedicata a “Cereali: variamo le tipologie e prediligiamo l’integrale”.

Ultimo appuntamento in programma lunedì 16 maggio, con “Idee per colazioni e spuntini: l’equilibrio dei pasti durante la giornata”.

Oltre alla dottoressa Zapparoli, i professionisti che collaborano al progetto, e che interverranno nelle varie serate, sono Gabriele Luppi (oncologo), Marco Sala (vicepresidente Amarica), Attilio Pignata (direttore di Cronache Sanitarie), Giovanni Sorrenti (diabetologo) e Pietro Bottura (sociologo sanitario).

Il costo di ogni incontro sarà di 23 euro a persona: è obbligatoria la prenotazione, telefonando al numero 348/3859622.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.