Il COMUNE candida a bando regionale progetto per 50 nuove telecamere a presidio delle ciclabili sul lungolago

Se finanziato il piano aumenterà la sicurezza con nuova videosorveglianza nel tratta tra Porto Catena e Belfiore

MANTOVA – La Giunta Palazzi, mercoledì 13 aprile, ha deciso di partecipare ad un bando regionale per finanziare il piano di nuove telecamere sul lungolago nel Parco perirbano, un’area della città molto frequentata dai mantovani e dai visitatori, sia a piedi che in bicicletta, per passeggiate o attività sportive.

Il bando finanzia progetti che finalizzati a potenziare la videosorveglianza, e quindi la sicurezza urbana, nelle aree verdi. Il progetto candidato dall’Amministrazione di Mantova prevede l’installazione di 50 nuove telecamere con un investimento complessivo di circa 100 mila euro di cui 80mila finanziati dal bando e 20mila a carico del Comune di Mantova.

Nella delibera sono stati stabiliti i criteri e le modalità da adottare per l’assegnazione del cofinanziamento per l’installazione degli impianti.

“Dopo aver implementato l’illuminazione del parco periurbano – dichiara l’assessore Iacopo Rebecchi – abbiamo voluto rendere ancora più sicura la zona, puntando sulla videosorveglianza dell’intero circuito dei lungolaghi”.

Le telecamere dunque, se il progetto verrà finanziato, presidieranno le ciclabili alte e basse del tratto che va da Porto Catena sino a Belfiore, all’altezza di Villa al Lago e dovrà essere realizzato entro il 30 settembre di quest’anno.

PROGETTO SICUREZZA URBANA

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.