IL SEGNO DEI GONZAGA DA MANTOVA A BONNANARO – PRESENTAZIONE AL MUSEO DIOCESANO DI MANTOVA

Sabato 21 maggio alle ore 16:30 al Museo Diocesano “Francesco Gonzaga” di Mantova, sarà presentato il volume della studiosa Francesca Pirodda “Il segno dei Gonzaga da Mantova a Bonnanaro” (Edizioni EDES).

All’evento saranno presenti oltre all’autrice, l’editore Alberto Pinna (Edizioni EDES), il responsabile per i beni culturali della diocesi di Sassari Mons. Giancarlo Zichi e il direttore del museo diocesano Francesco Gonzaga Mons. Roberto Brunelli.

Dai documenti rinvenuti negli archivi sardi risulta che un prezioso tessuto sia arrivato in Sardegna portato da Sigismondo Gonzaga, nobile uomo d’armi al servizio del re di Spagna Filippo II.

Il Gonzaga sbarcò nell’isola nel 1574 con 2000 fanti per combattere l’invasione dei turchi nel Mediterraneo. Questo tessuto rappresenta un unicum in Europa.

Il parato, appartiene alla chiesa di San Giorgio di Bonnanaro, si compone di 1 piviale, 2 tunicelle, 2 pianete, 3 stole, 3 manipoli e 1 velo da calice.

Piviale, paramento liturgico che compare anche nella copertina del libro

Esso è realizzato in un tessuto d’arredo molto prezioso, trasformato poi in paramento ecclesiastico: un velluto cesellato del XVI secolo, in seta rossa e bianca, con raffigurazioni di armi, armature ed emblemi vari. Spicca la presenza dello stemma araldico dei Gonzaga di Mantova, identificato in quello appartenente a Sigismondo Cautzi – Gonzaga.

La ricerca ha consentito di riportare alla luce un’opera di immenso valore storico artistico, un manufatto confezionato con fili di seta e argento.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.