TORNA IL POGGIO FESTIVAL E FA IL TUTTO ESAURITO

“Poggio Festival” è tornato lo scorso 17 dicembre sotto i riflettori a Poggio Rusco dopo due anni di stop forzato, determinato dalla pandemia.

Lo spettacolo che ha dato spazio ad artisti di vario genere, dai cantanti ai musicisti, dagli attori ai macchiettisti, ha raccolto ampi consensi, basti sottolineare che il locale teatro era sold out in ogni ordine di posti.

Ogni performance proposta da artisti poggesi ha ottenuto ampi consensi da parte del pubblico; pubblico che si è sentito fortemente coinvolto e per questo non ha certo lesinato gli applausi.

Da sx: Federico Garosi, Lisa Cappellari e Antonella Patruno

Altro aspetto che ha reso la serata ancor più carica di valori è quello relativo al fatto che il tutto era stato allestito a scopo benefico; l’obiettivo dei promotori, vale a dire la Pro Loco di Poggio Rusco e animatori locali, era quello di raccogliere fondi da devolvere per la sistemazione dell’auditorium.

L’edizione 2022 di “Poggio Show” ha tra le altre cose confermato che questo evento è una sorta di fiore all’occhiello tra le varie manifestazioni che vengono allestite nel corso dell’anno in questo territorio della Bassa Mantovana.

In più è divenuto nel tempo una fucina di artisti che seppur considerati “dilettanti” nel momento in cui salgono sul palco danno il massimo del proprio impegno e del proprio talento perché il pubblico si diverta e si emozioni.

Con loro si sono edibiti pure personaggi che hanno un lungo e prestigioso biglietto da visita come ad esempio Franco Grandi che è di certo uno dei protagonisti della musica popolare mantovana e nazionale. Molte, infatti, sono state le esibizioni, da solista oppure all’interno di una band, proposte in contesti, dal teatro alle piazze e in tv, di un certo rilievo.

Dietro le quinte di “Poggio Show” hanno lavorato con grande professionalità le registe Antonella Patruno e Lisa Cappellari ed il tecnico del suono e delle luci Federico Garosi. Paolo Biondo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.