GAZOLDO DEGLI IPPOLITI: Prima Edizione del Concorso Provinciale Pistüm Mantovano

Pinstumdi Paolo Biondo

Si è messa in moto nei giorni scorsi la macchina organizzativa della prima edizione del Concorso Provinciale del Pistüm Mantovano.

L’impegno e la volontà di promuovere uno dei prodotti principi della tavola virgiliana ha fatto sì che un gruppo di appassionati cultori della tradizione gastronomica del nostro territorio capitanati da Sante Bardini, con il patrocinio del Comune, abbia ideato l’evento che avrà il suo momento clou sabato 30 maggio a Gazoldo degli Ippoliti (Mn) a partire dalle 20 nell’area feste del Centro Sportivo.

In questi giorni i promotori, tra i quali vi sono i responsabili dell’Ente Manifestazioni Gazoldo e del Collegio dei Mangiari Rusticali Mantovani, stanno raccogliendo le adesioni dei concorrenti che verranno suddivisi nelle due categorie previste vale a dire gli artigiani del pesto mantovano, ovvero i “masalin”, e gli esercenti, per la precisione macellerie, gastronomie e agriturismi.

f-salz

L’interesse riscontrato intorno al progetto è notevole per questo motivo a contendersi l’ambito riconoscimento di Maestro del Pistüm Mantovano, saranno in molti.

Gli organizzatori per rendere la serata finale del concorso ancor più coinvolgente e carico di atmosfera e significato hanno abbinato alla fase agonistica, anche dei momenti di natura artistica e culturale.

Parlando della porzione competitiva della finalissima del concorso vale la pena segnalare che in primo luogo al pistüm verrà assaggiato a crudo da tutti i concorrenti senza che questi sappiano di chi sia il prodotto gustato.

riso_alla_pilota

Da qui usciranno i finalisti delle due categorie che verranno giudicati da una commissione di esperti presieduta da Sante Bardini che comprende anche: Ottorino Bernardelli, autore di libri sulla cucina mantovana, Tommaso Cardarelli, risottaro, Maurizio Colombo, esperto di cucina mantovana, Enzo Gola, cuoco dell’Accademia Gonzaghesca degli Scalchi, Alberto Guidorzi, agronomo e scrittore, Alberto Salarelli, autore di pubblicazioni sulla storia del risotto, e Gilberto Savio, maestro norcino.

Durante le varie fasi del concorso e la degustazione del risotto preparato con i pistüm finalisti si alterneranno sul palco artisti mantovani quali: Wainer Mazza, la Corale di Gazoldo degli Ippoliti, Attilio Zanichelli, Ottorino Bernardelli, il Coro “Voci del Mincio”, il Coro “I Giorni Cantati”, Sisto Palombella, il Gruppo Giovanissimi di Bigarello.

Inoltre sarà proposta al pubblico la poesia “Al gugìn” di Sergio Aldrighi che sarà recitata da un attore dialettale.

Annunci

Rispondi