CASTEL GOFFREDO – L’ORGANO RITROVATO: INAUGURAZIONE DEL RESTAURO

parrocchia-sant-erasmo-29 di G.Baratti

Domenica 20 settembre alle 21 nella chiesa Prepositurale di Sant’Erasmo a Castel Goffredo sarà presentato alla cittadinanza il sesto libro della Collana “Antichi organi mantovani”, edito dall’Associazione Serassi in collaborazione con la parrocchia di Castel Goffredo e la diocesi di Mantova, dedicato all’organo costruito da Tito Tonoli nel 1887 per la chiesa stessa.

Il libro, scritto in occasione del recente restauro finanziato da Fondazione Cariplo attraverso l’Ecomuseo tra il Chiese, il Tartaro e l’Osone –terra dell’agro centuriato della Postumia, è curato dai noti studiosi bresciani Michele Metelli e Giuseppe Spataro e costituisce la prima pubblicazione scientifica ad indagare l’attività della celebre fabbrica d’organi del Cavalier Giovanni Tonoli di Brescia e dei suoi allievi successori.

Interverrà durante la presentazione anche il restauratore dell’organo, Silvio Micheli di Volta Mantovana.

La ricerca condotta ha permesso di portare alle stampe una biografia finalmente esaustiva dell’autore e del figlio Tito, completa di tutti i documenti legati alle loro vicende umane (ritratti, atti di battesimo, di matrimonio e di morte) e alla loro parabola artistica.

Grazie ad un ricco apparato di immagini e disegni, viene descritta nel dettaglio la produzione della fabbrica Tonoli, approfondendo la genesi dei grandi strumenti realizzati per il Duomo Nuovo (1855) e per il Teatro Grande di Brescia, per l’Esposizione Industriale di Milano (1881), nonché di quelli inviati in Argentina, in Dalmazia, in Ucraina ed in varie regioni d’Italia.

Il volume dedica anche ampio spazio alla vita e alle opere degli allievi, diretti ed indiretti, di Giovanni Tonoli, quali Diego Porro, Giovanni Bianchetti, Vittorio Facchetti, Giovanni ed Armando Maccarinelli, Giovanni Frigerio.

Non mancherà di destare particolare curiosità proprio la vicenda della realizzazione dell’organo della parrocchiale di Castel Goffredo, lavoro commissionato al figlio di Giovanni Tonoli, Tito, nel 1887 e completato da Diego Porro e Giovanni Maccarinelli in seguito alla fuga del primo in Argentina, accusato di bancarotta.

Il ricco apparato fotografico a colori consentirà di apprezzare l’opera di ripristino di quello che può essere artisticamente considerato l’ultimo organo prodotto dalla casa Tonoli, unico fra gli altri a discostarsi completamente dal modello dell’organo lombardo per accettare i dettami della nascente riforma ceciliana.

Per tornare ad apprezzare pienamente l’intervento di restauro sono in programma due concerti nelle date di martedì 6 e domenica 18 ottobre alle ore 21.

Il primo sarà un omaggio alla Vergine del Rosario nella vigilia della festa liturgica con gli organisti castellani, il secondo, è il consueto appuntamento con il concerto di San Luca, giunto alla XV edizione, a cura del Gruppo San Luca Onlus con ospite d’eccezione il Maestro Stefano Chinca.

2356

Domenica 18 Ottobre alle 15 e alle 16 ci sarà una visita guidata alla Prepositurale di Sant’Erasmo Vescovo e Martire e al suo Tesoro.

Annunci

Rispondi