MANTOVA – SIETE TUTTI INVITATI ALLA XVIII EDIZIONE DEL NABURARDAN

NABUZARDAN 2016.jpg

Primo appuntamento del 2016 con l’Associazione Segni d’infanzia, il Nabuzardan – il Carnevale organizzato in collaborazione con il Comune e il Museo Civico di Palazzo Te – quest’anno è uno dei primi eventi di Mantova Capitale Italiana della Cultura e assume respiro sempre più nazionale, richiamando pubblico di famiglie anche da fuori regione grazie all’unicità della proposta: un percorso all’interno della meravigliosa dimora cinquecentesca progettata da Giulio Romano con spettacoli di circo e teatro tematizzati con il luogo d’arte.

La XVIII edizione del Nabuzardan in programma sabato 6 febbraio dalle ore 15:30 alle 18:30 si arricchisce di un Corteo in maschera, organizzato in collaborazione con Millepiedini, che parte dall’HUB di via L.C. Volta, 9/11 alle ore 15:00 e arriva a Palazzo Te per l’inizio dell’evento. Il Corteo è il primo evento del Centro Culturale Diffuso EpiCentro Valletta Valsecchi, sostenuto da Fondazione Cariplo e realizzato da Segni d’infanzia, Alce Nero, Charta Cooperativa Sociale, Biblioteca Baratta e Parrocchia Gradaro.

1_Nabu_2012.jpg

Il tema del Carnevale 2016. Il Nabuzardan è ormai da tradizione il Carnevale della città di Mantova, sempre più un evento culturale pensato per tutte le età che dialoga con il luogo d’arte che lo ospita, Palazzo Te, con la sua storia e con le storie che le sue pareti affrescate raccontano. Tema del Carnevale 2016 è il “banchetto degli dei” che, in sintonia con una delle scene dipinte nella Camera di Amore e Psiche e con l’omonimo percorso di approfondimento – composto da totem, tavolo touch multimediale e video –  che di recente è andato ad arricchire il consueto percorso di visita a Palazzo, vuole far rivivere attraverso spettacoli e performance le atmosfere della festa di corte rinascimentale. Il Nabuzardan diventa un allegro convivio tra danza, musica e attori dove sembrerà di scorgere dame, duchi, saltimbanchi e dei dell’Olimpo.

Il Corteo e il progetto EpiCentro. Il Carnevale di Segni d’infanzia inizia già alle ore 14:00 nel quartiere di Valletta Valsecchi presso l’HUB di via L.C. Volta 9/11 dove è possibile aggiungere al costume un trucco speciale grazie a truccatrici esperte in trucchi veneziani.

nabuzardan2.jpg

Alle 15:00 è prevista la partenza di bambini, adulti e ragazzi che sfilando con strumenti musicali, volti dipinti e costumi sgargianti, raggiungeranno Palazzo Te in un divertente percorso lungo viale Isonzo. Presso la ludoteca gestita da Alce Nero nell’HUB di via L.C. Volta, uno dei tre luoghi dell’Epicentro Culturale Diffuso in Valletta Valsecchi, nelle settimane che precedono l’appuntamento del 6 febbraio, è possibile partecipare alla creazione di maschere e strumenti musicali destinati a caratterizzare il Corteo ispirato agli Dei della mitologia e realizzato anche in collaborazione con Millepiedini. Corone con i simboli di Bacco, Zeus o Mercurio decoreranno le teste dei piccoli partecipanti e a capo del Corteo, su veri cavalli di cartone, i bambini delle scuole di Mantova che hanno partecipato al progetto “Pedibus”.

La partecipazione al Corteo è aperta a tutti: basta iscriversi contattando la segreteria di Segni d’infanzia (0376.1511955) per ricevere anche le divertenti istruzione con le quali costruire a casa i propri accessori e partecipare come veri e propri Dei dell’Olimpo al percorso.

Gli artisti nelle Sale del Palazzo. Il Nabuzardan è l’occasione di una visita speciale a Palazzo Te: le sale si animano di performance spettacolari che si ripetono a intervalli regolari consentendo al visitatore di muoversi liberamente in un percorso che si sonda dalla Camera del Sole e della Luna a quella di Amore e Psiche, dalla Sala dei Giganti fino a tutta l’Ala Napoleonica.

Il Palazzo apre le porte ad attori, acrobati e musicisti di grande spessore e di diversa nazionalità per evocare il cerimoniale di corte destinato agli ospiti illustri, come fu l’Imperatore Carlo V in visita a Mantova nel 1530 alla corte dei Gonzaga, ma rivisitato in chiave moderna. Otto sale con otto performance diverse tutte da scoprire sabato 6 febbraio dalle 15:30 alle 18:30.

Programma dell’evento:

ore 14:00 preparazione trucco e travestimenti presso Hub di via L.C. Volta, 9/11

ore 15:00 partenza Corteo dall’Hub di via L.C. Volta

dalle 15:30 alle 18:30 spettacoli e performance a Palazzo Te    

 Ingresso Nabuzardan a Palazzo Te euro 5,00 dai 12 anni in su – gratuito per i bambini da 1 a 11 anni.

Per iscriversi al Corteo e per info: 0376.1511955

Non è consentito introdurre a Palazzo Te coriandoli, stelle filanti, spray o schiume, ne oggetti contundenti.

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi