CASALMAGGIORE – 5^ EDIZIONE DELLA “FESTA DELLA ZUCCA” e del “BLISGON” TORTELLO di ZUCCA CASALASCO

di G. Baratti

Giovedì 15 e fino a domenica 18 settembre 2016 apre la quinta edizione della FESTA DELLA ZUCCA e del “Blisgon”, tortello di zucca casalasco padrone del palcoscenico all’interno della caratteristica piazza Garibaldi di Casalmaggiore (Cr). A dare corpo a questa grande manifestazione sono gli “Amici di Casalmaggiore” in collaborazione con Associazioni e Enti locali e con il patrocinio del Comune.

Completano l’offerta altri piatti tipici a base di Zucca. Oltre al buon cibo proposto dei cuochi e dalle cuoche volontarie dell’Associazione, vi sono convegni, manifestazioni, mercatino delle zucche e dei prodotti agricoli direttamente dal produttore, mercatino del bijou, il laboratorio per piccoli pasticceri, la sfilata canina con gli amici di “Casa Giardino”, il trenino e concerti che allieteranno le giornate del Blisgon, padrone indiscusso della manifestazione che si potrà assaggiare in bianco (burro e formaggio) ed in rosso (col pomodoro). Entrambi, sono ancora oggi i sapori tradizionali che vengono preparati nelle case del casalasco.

Per l’occasione di possono visitare la Torre Littoria, il Museo del Bijou e il Santuario della Beata Vergine della Fontana, il Duomo, palazzo Martinelli, palazzo Porcelli e visita guidata alla grande mostra “Casalmaggiore Contemporanea” dedicata quest’anno all’artista locale, Giuseppe Raineri detto “Giusepon”, da poco scomparso.

festa della zucca --- pensante.jpg

All’interno della festa della Zucca di Casalmaggiore, con l’intento di “usare la zucca” quest’anno troviamo “INVENZIO”, una grande rassegna dedicata all’innovazione.

L’iniziativa che andiamo ad illustrare – spiega il presidente degli Amici di Casalmeggiore – nasce nel contesto della “Festa della Zucca” di Casalmaggiore. La zucca è tradizionalmente un prodotto noto del territorio casalasco, in termini gastronomici. Ma essa è anche figura allegorica della testa. Da zucca mangiata a zucca pensante: ecco il passaggio decisivo che consente di inquadrare l’identità e le intenzioni dell’evento denominato “Inventio”. Inventio è un evento che nasce con lo scopo di presentare idee ed innovazioni nei diversi campi in cui esse sorgono, favorendo così la conoscenza e la condivisione di tali novità al pubblico, affinché anche quest’ultimo diventi a sua volta protagonista del processo creativo, portando le sue proposte in merito alle idee espresse, ed esponendone a sua volta di nuove. In una situazione storica e sociale dove i cambiamenti si susseguono continuamente, diventa necessario raccogliere e promuovere strumenti e proposte in grado di dare una direzione più chiara al futuro del territorio (casalasco e nazionale) e delle persone, in una prospettiva di crescita comune. L’iniziativa è dunque un “contenitore” dove trovano spazio la creatività, l’originalità o la possibilità di offrire una visione nuova rispetto ad una tematica, ad una tecnologia, ad un modo di pensare. Uno spazio dove ci si possa confrontare sulle innovazioni portate all’attenzione del pubblico o delle imprese, ma anche dove le persone possano concretamente provare degli strumenti, in modo tale da prendere consapevolezza delle opportunità disponibili per poter pensare con la propria testa, sviluppare al meglio una personale intuizione su un problema o situazione. Inventio, offrendo alla collettività gli elementi per poter cominciare a pensare – grazie anche alla guida di esperti del settore – consentirà di individuare le proposte e le persone di talento e allo stesso tempo far emergere coloro che senza saperlo hanno già prodotto una qualche innovazione nel quotidiano. Negli incontri aperti a tutti, possono esservi contemporaneamente riuniti semplici e spontanei “ideatori”, così come efficaci e non considerati innovatori; realtà aziendali affermate o in via di sviluppo; tematiche di ampio respiro oppure rivolte a destinatari specifici.

In conclusione, – prosegue il presidente – ci deve essere quindi la possibilità concreta che i progetti presentati da imprese, persone comuni o innovatori inconsapevoli possano essere concretamente realizzati in futuro. La mission di questa iniziativa non è solo offrire una possibilità di presentare,condividere e selezionare progetti: è anche quella di dare speranza alle persone. Speranza che passa con lo stimolare la comunità, le imprese e le istituzioni a (ri)cominciare ad usare la propria intelligenza, la propria inventiva, la voglia di (ri)mettersi in gioco. Ad usare la propria zucca. L’Associazione “Amici di Casalmaggiore” si è costituita con lo scopo di coinvolgere cittadini, associazioni, commercianti, artigiani e terzo settore per il raggiungimento di finalità di natura sociale. Attraverso le feste (Europa, Zucca, e le prossime che sono allo studio) ci proponiamo di favorire la socializzazione, creare legami tra le persone e le Associazioni del territorio, rivitalizzare i centri urbani, e perché no, riscoprire e valorizzare le tradizioni casalasche”.

Sito Web: http://amicidicasalmaggiore.it Email: amicidicasalmaggiore@gmail.com

Telefono: 3920581979 Fax: 0375670142  Ingresso: libero, tensostruttura coperta,

(photo web)

Rispondi