LUCA BONAFFINI – “LA PROTESTA E L’AMORE”. DA MARZO 2017 IL TOUR

lucabonaffini2017tour.jpgDi Paolo Biondo

Luca Bonaffini o meglio la sua canzone d’autore torna in teatro e lo fa con un reading – concerto dal titolo “La protesta e l’amore” che ripercorre le tappe fondamentali del suo cammino. Da marzo 2017, tanto per cominciare proporrà questo progetto artistico, che miscela sperimentazione e tradizione, in vari teatri di Lombardia e Veneto.“La protesta e l’amore”, slogan che negli anni ‘70 invadeva le case, le aule e le piazze dei movimenti collettivi di allora; ora è uno spettacolo dove le atmosfere e le emozioni sono create dall’abilità del noto artista mantovano di dialogare con il pubblico non solo attraverso l’interpretazione dei suoi brani più celebri.

Bertoli e Bonaffini.jpgCon lui sul palco, a condividere i vari passaggi  di questa nuova esperienza artistica di Luca Bonaffini, vi sarà la voce carica di sfumature sonore come quella di “Giò” Giorgia Canevese che contribuirà a rendere il tutto ancor più ricco di fascino. Un cammino, quello compiuto dall’autore e interprete virgiliano, caratterizzato dalla costante contaminazione con altri esponenti di spicco della canzone d’autore tra i quali: Pierangelo Bertoli, che gli hanno consentito di accrescere il proprio bagaglio artistico.

Giovedì 2 marzo ore 21 – Teatro Sereno (Brescia)

 Sabato 18 marzo ore 21 – Teatro della Proloco Sarmede (Treviso)
 
Venerdì 24 marzo ore 21 – Teatro Comunale Occhiobello (Rovigo)
 
Martedì 28 marzo ore 21 – Teatro Ratti Legnano (Milano)  

In definitiva la canzone d’autore, dove la parola e il pensiero dell’artista, è un amore per Luca Bonaffini che non ha confini e soprattutto riesce a scardinare le mode e lo scorrere del tempo. Forse anche per questo motivo da almeno tre decenni lui è tra coloro che maggiormente rappresentano questo genere musicale.

Un genere musicale che ha sempre mantenuto una coerenza d’indirizzo – per questo ha sempre trovato il modo di radicarsi nei gusti delle persone anche di quelle delle nuove generazioni.

La canzone d’autore a firma Luca Bonaffini (che si è sempre definito un appassionato di musica e di arte) è un nome strano. Egli, infatti, è molto noto tra gli addetti ai lavori, ma non propriamente popolare al grande pubblico, eppure se uno va a leggere la sua biografia si spaventa.

Collaborazioni prestigiose e importanti, undici album, pubblicazioni letterarie, scrittura e regia di spettacoli musicali. Eppure se il suo nome non suona nuovo, le sue canzoni spesso sono ancora sconosciute.

Poi, scavando, più a fondo si trovano brani come: “Chiama piano”, portata al successo da Pierangelo Bertoli e Fabio Concato, poi da Nek, e tante altre nascoste in almeno 6 album di successo del “poeta rivoluzionario”, Pierangelo Bertoli, e tra questi: “Italia d’oro” e “Spunta la luna dal monte”.

LA PROTESTA E L'AMORE di Mario Bonanno.jpg

Andando poi, nello specifico di questa nuova proposta firmata da Luca Bonaffini “La protesta e l’amore” è una canzone, un cd e un libro-intervista, scritto da Mario Bonanno per Gilgamesh edizioni, che diventa, per l’occasione un reading-concerto, dove si può conosce e apprezzare il Bonaffini cantautore e narratore.

Un personaggio che ha sempre raccontato l’essere interiore di una persona con la dolcezza, la delicatezza, l’ironia e la forza di chi non è abituato ad accettare compromessi e a sentirsi libero di porre sul pentagramma le emozioni, la rabbia, la poesia di una “storia” che va raccontata.

(Photo repert. web)

Rispondi