GAZOLDO D/IPPOLITI – POSTUMIA: UNA DOMENICA DA BRIVIDO CON BORGHETTI e MAROCCHI

Domenica 27 novembre all’Associazione Postumia di Gazoldo degli Ippoliti (Piazzetta Postumia 2) a partire dalle 16,30 nuovo appuntamento con la cultura: si parte con la presentazione dell’ultimo romanzo scritto da Cristian Borghetti per proseguire con un omaggio al soprano Rosina Storchio. L’omaggio avrà come protagonista Michele Marocchi al pianoforte e la chiusura della mostra personale di Annalisa Bonafini.

Borghetti.jpgUna storia lanciata ad altissima velocità su uno dei circuiti automobilistici più leggendari della storia della Formula Uno. Cristian Borghetti ritorna negli store on line con la sua ultima fatica letteraria intitolata “Hawthorn bend”, la curva Hawthorn, quella dove perse la vita il famoso pilota svizzero Jo Siffert. L’autore dialogherà con il giornalista Mendes Biondo tanto del suo ultimo lavoro quanto di quelli che lo hanno preceduto.

Una serata per rendere omaggio ad un grande sportivo e ad una storia affascinante che l’autore ha mescolato con il mistero e le sue capacità narrative per rendere quanto più accattivante possibile. La trama ruota attorno al pilota fittizio Jo Seppi, che sentirà pervadersi del rombo del motore che scuote l’abitacolo, mentre le sue mani guantate stringono il volante, il piede si tende sull’acceleratore, impaziente di dare inizio alla corsa. Jo Seppi ama la scarica di adrenalina del via, la profonda concentrazione per far danzare il suo bolide lungo la pista, pennellando curve e contro curve, fino al traguardo e alla vittoria. Nella storia raccontata da Borghetti, però, un lampo bianco turba i pensieri del pilota così da intrecciare in una trama avvincente, cronaca e fantasia in un horror lanciato a tutta velocità.

Cristian Borghetti, nato a Lecco nel 1970, è autore della raccolta di poesie Ora di vetro (Montedit, 2006) e della raccolta di romanzi brevi Tre volte all’inferno (Perdisa Pop, 2011) con omaggi ai grandi della letteratura gotica internazionale. Nel 2015 ha pubblicato il romanzo Le Cabinet Masson.

rosina-storchio-prima-butterfly-e-maria-jose-siri-che-aprira-con-questopera-la-stagione-20162017-copia

Maria Josè Siri che aprirà la stagione  lirica alla Scala – 2016/17

rosina-storchio-scala-di-milano

Il pomeriggio prosegue rendendo omaggio a Rosina Storchio
Il 7 dicembre prossimo, festa di Sant’Ambrogio , il TEATRO ALLA SCALA di Milano, come da tradizione, aprirà in pompa magna la stagione lirica. Quest’anno per la prima volta in assoluto verrà proposta Madame Butterfly di Giacomo Puccini nella versione originale che nel 1904 debuttò sul palcoscenico scaligero con protagonista il soprano Rosina Storchio. Fu un fiasco talmente colossale (pare dovuto ad un sabotaggio pre-organizzato) che Puccini e i librettisti modificarono profondamente l’intero assetto dell’opera che debuttò di nuovo al Teatro Grande di Brescia e che da allora passò di successo in successo. La Storchio, ovviamente, ne fece un suo cavallo di battaglia portandola in ogni parte del mondo.

L’amico di Postumia Michele Marocchi proporrà al pianoforte le arie più belle e famose di Madame Butterfly, con un simpatico e sapiente commento. Sarà questa una sorta di anteprima della serata inaugurale alla Scala.

Michele Marocchi.JPG

Michele Marocchi nasce a Parma nel 1983. Inizia lo studio del pianoforte all’età di dodici anni e si diploma presso il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma con il maestro Francesco Guideri, con il massimo dei voti. Ha suonato, come solista, presso il Conservatorio di Parma, nell’ambito delle rassegne “Manifestazioni Accademiche” e “Parole da Ascoltare”, così come presso altre istituzioni in Carpi, Massa Carrara, Milano. Ha svolto una intensa attività di accompagnatore in occasione di concerti ed audizioni. Attualmente è allievo della classe di composizione del maestro Luigi Abbate presso il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma. Parallelamente agli studi musicali, ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Parma, con il massimo dei voti e la lode, e svolge la professione di avvocato nel medesimo Foro a far tempo dal 2012.
Al termine, congedo della mostra della pittrice mantovana Annalisa Bonafini.

(Photo da archivio web e gettyimages)

 

Annunci

Un pensiero su “GAZOLDO D/IPPOLITI – POSTUMIA: UNA DOMENICA DA BRIVIDO CON BORGHETTI e MAROCCHI

Rispondi