MANTOVA – LIONS CLUB MANTOVA HOST per il 60° Anniversario dalla fondazione onora Mozart a Palazzo d’Arco

Di Mendes Biondo

Sono passati 60 anni dal lontano 18 maggio 1957 quando per la prima volta nella sua storia, Mantova ospitò la Charter Night del Lions Club Mantova Host. Per questo motivo arrivano i ringraziamenti per i lavori svolti fino ad ora dai suoi predecessori direttamente dal Presidente del Lions Club Mantova Host Marco Germiniasi che è anche fautore, assieme a tutti i propri iscritti degli eventi messi in programma per la sessantesima Charter Night. Due in particolare sono quelli che maggiormente coinvolgeranno il pubblico mantovano: il Concerto di Venerdì 19 maggio alle ore 21.oo, all’Auditorium Claudio Monteverdi del Conservatorio di Mantova e l’evento che si terrà Domenica 21 maggio alla 10,20 a Palazzo d’Arco.

Nelle celebrazioni per i 60 anni del Club da me presieduto – ha dichiarato il Presidente Germiniasi – oltre alla partnership con Palazzo Ducale, abbiamo voluto tener conto di due importanti collaborazioni con il Palazzo d’Arco e il Conservatorio “L. Campiani”. La collaborazione con il Palazzo d’Arco, testimoniata dall’inserimento del Lions Club Mantova Host nel Libro d’Oro dei donatori, è continuata accogliendo con favore la proposta di donare una targa a memoria della presenza nel Palazzo di Wolfgang Amadeus Mozart con il padre Leopold. Abbiamo così promosso in collaborazione con la Fondazione di Palazzo d’Arco e l’Accademia Teatrale “Francesco Campogalliani” un evento a Palazzo, che si svolgerà alle ore 10.30 di domenica 21 maggio 2017, per la presentazione dell’iniziativa con la partecipazione di alcuni attori dell’Accademia tra cui Diego Fusari.

Entrambi gli eventi fanno parte degli appuntamenti organizzati dal Lions Club Mantova Host per il 60° Anniversario dalla fondazione, che gode del patrocinio di Consiglio di Regione Lombardia, Comune di Mantova, Comune di Rodigo, Complesso Museale di Palazzo Ducale ed ERG- East Lombardy 2017.

Domenica 21 maggio 2017 alle ore 10.30 andrà in scena l’evento organizzato in collaborazione con l’Accademia Teatrale “Francesco Campogalliani”.

Dopo un primo saluto alle delegazioni con scoprimento della targa donata a memoria della presenza nel Palazzo di Wolfgang Amadeus Mozart e del padre Leopold è prevista una performance degli attori dell’Accademia Teatrale “Francesco Campogalliani” che leggeranno le lettere di Leopold riferite alla tappa mantovana del primo tour di Wolfgang. “Eugenio arcoischen hause in Mantua alle gnaden und höflichkeiten empf: haben” ovvero “In casa del Conte Eugenio Arco a Mantova siamo stati ricevuti con ogni cortesia e grande amabilità” (dalla lettera di Leopold alla moglie 26 Gennaio 1770)

 

Il Mantova Host è il primo Lions Club nato in provincia di Mantova, affondando le proprie radici nel percorso tracciato da Melvin Jones, giovane uomo d’affari che ai soci del Business Circle di Chicago propone di dedicarsi al miglioramento della propria comunità e del mondo intero, guardando oltre le problematiche personali e professionali. Un gruppo di amici sostiene la sua visione ed è così che – mettendo in rete una serie di analoghi sodalizi in tutti gli Stati Uniti – il 7 giugno 1917 a Chicago si tiene il primo incontro fondativo dell’Association of Lions Clubs. Nell’ottobre dello stesso anno si celebra a Dallas una convention nazionale, nel corso della quale vengono approvati lo statuto, il regolamento, gli scopi e il codice etico del Lionismo; nell’arco di soli tre anni, i Lions diventano un’organizzazione internazionale. Da allora, abbiamo ottenuto grandi successi e i più alti riconoscimenti per la nostra capacità di intervento, integrità e trasparenza. Siamo un’organizzazione efficiente e ben gestita, con una visione consolidata, una missione precisa, una tradizione e uno spirito di servizio di cui andiamo orgogliosi. In Italia, il primo club nasce nel 1951 a Milano. Il 3 marzo 1956 – sponsor il Lions Club Bergamo – per iniziativa di 24 soci fondatori viene costituito presso il ristorante “Due Albini” il Lions Club Mantova che, anni dopo, a seguito della costituzione di nuovi club cittadini, secondo la prassi dell’Associazione diventa Host (ospite). Il 18 maggio 1957 il Club festeggia la sua prima Charter Night, entrando ufficialmente a far parte dell’International Association of Lions Clubs attraverso il riconoscimento internazionale.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.