MANTOVA – “L’ARTE FATTA AD ARTE” PERCORSI DIDATTICI 2017-2018 NEI MUSEI CIVICI DELLA CITTÀ

3. zeus

Al via i percorsi didattici 2017-2018 a Palazzo Te e a Palazzo San Sebastiano con una variegata e rinnovata offerta formativa. Dopo il successo dello scorso anno scolastico, che ha visto impegnate 240 classi e oltre 6.000 tra bambini e ragazzi, anche quest’anno i Musei Civici di Mantova con Charta presentano un accattivante palinsesto di progetti studiati e modulati per le scuole di ogni fascia d’età e grado.

Si tratta di una ricca proposta, rivolta agli studenti di ogni ordine e grado di scuola – ha detto il sindaco di Mantova Mattia Palazziche esprime una felice sintesi del nostro costante impegno finalizzato a far conoscere e a valorizzare sempre più il nostro patrimonio civico, sia monumentale che museale. Siamo convinti che il lavoro congiunto di museo e scuola sia capace di produrre un’esperienza attiva e partecipata e modi inediti di vivere e godere l’arte. Con uno sguardo rivolto all’utilizzo delle moderne tecnologie”.

Partendo dall’idea che il museo nell’era contemporanea si qualifica come spazio aperto di condivisione e partecipazione che veicola conoscenza e favorisce l’apprendimento, l’offerta per l’anno scolastico 2017-2018 intende rafforzare la collaborazione tra Musei e scuola con nove proposte.

 

ARTE A MANTOVANove sono i percorsi che spaziano tra lettura, arte e laboratori, durante i quali i ragazzi saranno chiamati a cimentarsi con diverse forme di linguaggio ed espressione.

Non mancano le novità: il percorso sulla storia del ritratto dall’antichità ai giorni nostri, con cui i giovani visitatori potranno muoversi alla scoperta delle collezioni dei Musei Civici fino alla creazione di un ritratto personale. Quello sulle imprese gonzaghesche che permetterà ai ragazzi di raccontarsi attraverso un laboratorio che sfrutta le più moderne tecnologie 3D. Infine, la terza novità è rappresentata dal percorso per i più piccoli che fa della lettura animata un mezzo per far conoscere alcuni elementi nascosti nei palazzi.

Da sempre richiesti e apprezzati dagli insegnanti, verranno riproposti i percorsi classici, quali quello dedicato alla scoperta delle collezioni egizia Acerbi e mesopotamica Sissa per comprendere gli usi e i costumi delle antiche civiltà fluviali, quello riferito alla mitologia che ripercorre gli elementi iconografici all’interno di Palazzo Te e Palazzo San Sebastiano e i percorsi dedicati alla conoscenza dei Gonzaga, signori della Mantova rinascimentale, attraverso le opere e la magnificenza delle loro residenze.

Ecco i nove titoli dei percorsi: le giocose stanze di Federico, raccontami una storia, un museo da leggere, le civiltà antiche: egizia e mesopotamica a Palazzo Te, i palazzi dei Principi, il mito nelle stanze dei Gonzaga, il banchetto degli dei: la Camera di Amore e Psiche, i ritratti a palazzo: dal pennello all’obiettivo e dall’impresa al logo.

Il museo rappresenta una formidabile risorsa educativa – ha il direttore dei Musei Civici Stefano Benettiper stimolare la conoscenza dell’arte. Partendo da questo presupposto, con il nostro servizio Museo e Scuola, ci rivolgiamo agli studenti per far loro scoprire e conoscere i nostri monumenti e le collezioni in essi conservate attraverso in un percorso di formazione unico, fondato sui valori della conoscenza del patrimonio culturale e sullo sviluppo della creatività individuale”.

Per info e prenotazioni: Servizio Museo e Scuola. Coordinamento del progetto: Antonella Cancellara, telefono 0376 367087, email: didattica.ssebastiano@comune.mantova.gov.it

www.palazzote.it,  www.facebook.com/palazzotemuseicivicimn/

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.