GRAZIE DI CURTATONE – LA FLORA DELLE ZONE UMIDE: incontro all’Infopoint con il botanico ROSSANO BOLPAGNI

La “Flora delle zone umide” è il titolo del nuovo incontro sulla natura del Parco del Mincio in programma all’Infopoint di Grazie di Curtatone. Sabato 16 febbraio, con inizio alle ore 15:30, il botanico Rossano Bolpagni parlerà degli elementi di eccellenza che caratterizzano il patrimonio floristico della riserva naturale Valli del Mincio.

La conferenza, a partecipazione gratuita e aperta a tutti, rientra nel ciclo di incontri a tema ambientale organizzati dal Comune e dall’Infopoint di Curtatone in collaborazione con il Parco del Mincio, che ha messo a disposizione i propri esperti per approfondire le tematiche in esame.

Oltre a rappresentare una delle più vaste e importanti zone umide dell’Italia settentrionale – anticipa il presidente del Parco del Mincio Maurizio Pellizzer – la riserva naturale Ansa e Valli del Mincio è l’area del Parco con la più elevata concentrazione di varietà vegetali e floristiche di interesse conservazionistico: qui si trovano Vallisneria, Millefoglio d’acqua,  Nannufero e Castagna d’acqua, Ibisco e Iris palustri, praterie di Carice, Genziana di palude e lamineti di Ninfea bianca che si contendono gli specchi d’acqua con l’esotico Fior di Loto, il cui sviluppo è contenuto attraverso specifici interventi di sfalcio realizzati periodicamente dal Parco del Mincio”.

L’incontro si terrà nella saletta riunioni al primo piano della palazzina dell’ex Foro Boario in via Francesca 31 a Grazie di Curtatone, che sabato 23 febbraio ospiterà il quarto e ultimo appuntamento del ciclo, un focus sul Contratto di fiume, percorso partecipato coordinato dal Parco per riunire gli sforzi di enti e associazioni finalizzati al miglioramento della qualità delle acque del Mincio, a cura del direttore del Parco del Mincio, Cinzia De Simone.

(foto Parco del Mincio)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.