MARMIROLO – CONTROLLO DI LABORATORI CINESI: TROVATO UN CLANDESTINO

carabinieriIn Marmirolo, i militari della Stazione Carabinieri di Castel Goffredo, congiuntamente ai militari delle Stazioni Carabinieri di Guidizzolo e Gazoldo degli Ippoliti, al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Mantova, al personale INAIL, INPS e della Polizia Locale di Marmirolo, nel corso di un mirato servizio di cui alla specifica “TASK FORCE”, costituita su disposizione della Prefettura di Mantova e finalizzata alla prevenzione e repressione del fenomeno dello sfruttamento della manodopera clandestina nell’ambito del “SETTORE DELLA CALZA”, a seguito di un controllo effettuato all’interno di un’azienda di confezionamento del posto, il cui titolare, un cittadino 52enne cinese regolare sul territorio nazionale, hanno identificato un 27enne connazionale, risultato clandestino sul territorio nazionale ma non intento all’attività lavorativa.

Nella circostanza, il predetto è stato sottoposto al foto segnalamento e successivamente munito di biglietto d’invito di presentazione per gli uffici della Questura di Mantova. Durante il controllo dell’attività non è stata rilevata nessuna violazione penale e/o amministrativa. Nel contesto del medesimo servizio, sono stati controllati altri tre laboratori della zona, senza riscontrare violazioni di alcun genere.

Il Prefetto di Mantova, Dottoressa Carolina BELLANTONI, ha espresso il suo vivo apprezzamento al Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Colonnello Fabio FEDERICI, per la brillante operazione di servizio e per i positivi obiettivi conseguiti finalizzati a contrastare le situazioni lavorative irregolari nel campo del settore tessile, che portano troppo spesso a ledere la dignità degli stessi lavoratori, nell’ambito di una problematica che è da sempre, oggetto di particolare attenzione da parte della suddetta Autorità.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.