CASTEL D’ARIO – FESTA DEL RISO ALLA PILOTA 2019: Tre fine settimana per gustare il piatto tipico della tradizione casteldariese

riso alla pilota di castel d'ario.jpg

In Piazza Castello a Castel D’Ario (Mn), all’ombra del Castello scaligero gonzaghesco, si svolgerà la tradizionale “Festa del Riso alla Pilota De.Co.” a cura dell’Associazione Pro Loco Casteldariese, patrocinata dal Comune e in linea con la volontà di promuovere i prodotti e la valorizzazione turistica della “Strada del Riso Mantovano” attraverso attività culturali e ricreative.

dal  9 Maggio al 12 Maggio;
dal 16 Maggio al 19 Maggio;
dal 23 Maggio al 26 Maggio;

Gli stand gastronomici saranno aperti tutte le sere dalle 19,30, domeniche e festivi anche a mezzogiorno; inoltre, negli stand adiacenti, tutte le sere verranno proposti risi alternativi. Non mancheranno mercatini di ogni genere e luna park.

CURIOSITÀ: Riso alla Pilota o Piladora, la sua preparazione sembra risalire ad un lasso di tempo che va dalla fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo, che coincide con la massiccia presenza di pile da riso nella zona della sinistra Mincio e la gestione Padronale dei grandi fondi agricoli dotati di pila da riso. Dai pilotti o piloti (incaricati alla lavorazione del riso, ovvero pilatura, da qui il nome) nasce per esigenze lavorative e alimentari questa preparazione che rende serbevole il piatto anche dopo molto tempo dalla cottura, in modo tale che tutti i dipendenti all’interno della corte potessero mangiare nonostante i più svariati impieghi e i diversi orari.

La tradizione del territorio il riso Vialone nano lo vuole “alla Pilota o pildora” De.Co. (Denominazione Comunale dal 2010) asciutto sgranato e condito col “pistume” (macinato magro di maiale, fresco) burro e  formaggio Parmigiano Reggiano o Grana Padano.

Come preparare il “Riso alla Pilota”: In un paiolo o in una pentola dal fondo liscio portate ad ebollizione l’acqua e versate nel centro il riso Vialone nano a formare un cono. (rapporto acqua/riso 2 a 2). La punta del cono di riso formatosi deve fuoriuscire leggermente dall’acqua. Smuovete la pentola per far scendere il riso sott’acqua. Bollitelo senza mescerlo per 4/6 minuti, a fiamma alta e pentola scoperta. Abbassate al minimo la fiamma a pilota o spegnetela (a seconda dell’umidità rimanente) e ponete un canovaccio a diretto contatto con il riso, quindi chiudete con il coperchio. Lasciate il riso così coperto per almeno un quarto d’ora sicché possa sgranarsi. Nel mentre, fate rosolare in padella il pistume con una noce di burro. Non sfumatelo o speziatelo ulteriormente.

A cottura ultimata, versate il pistume e il formaggio Parmigiano Reggiano o Grana Padano in abbondante quantità e mescolate vigorosamente il tutto. Impiattare e servire.

Ottimo l’abbinamento con il Lambrusco Mantovano, che grazie alle caratteristiche e alla territorialità, lo accompagna egregiamente.

Gli spettacoli

9 Maggio: Sfilata Apertura; Alla scoperta del clown che c’é in te;
10 Maggio: Sine Frontera;
11 Maggio: Diapason Band;
12 Maggio: Dark Fest ( the Sicks, Genoveffa Genovesi; Borderline; Darkyngs; DJ CEO);
16 Maggio: Alla scoperta del clown che c’é in te;
17 Maggio: Encore Dire Straits Tribute;
18 Maggio: Yano in concert “Jesahel tour 2019”;
19 Maggio: Tributo Italiano;
24 Maggio: Max Pezzali in concerto;
25 Maggio: Anime in plexiglas;
26 Maggio: Festa Latino Americana con DJ Marquito;

GB (ph di repertorio)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.