COMUNE DI MANTOVA – LA GIUNTA PALAZZI APPROVA IL PROGETTO PER LA RIQUALIFICAZIONE DI VIALE FIUME

La Giunta convocata oggi 22 maggio, ha dato il via libera in linea tecnica al progetto complessivo di riqualificazione di viale Fiume nel tratto che va dall’incrocio con viale Gorizia fino a piazzale Michelangelo. Tale progetto dal quadro economico complessivo del valore di 1milione di euro è suddiviso in due stralci funzionali uno di 400mila euro ed uno di 600mila euro.

RIQUALIFICAZIONE DI VIALE FIUME 2

I lavori del primo lotto avranno inizio nell’ultima settimana di maggio e prevedono la realizzazione sul lato Lubiam del marciapiede e dell’area destinata a parcheggio, una pavimentazione in autobloccante, proseguendo di fatto con gli stessi materiali con i quali è stato riqualificato il tratto di viale Fiume fra via Oslavia e via Gorizia.

RIQUALIFICAZIONE DI VIALE FIUME 1

Verrà, inoltre, realizzata una nuova illuminazione pubblica e sono previste opere a verde dando seguito al filare di alberi già esistente nella prima parte della via. I lavori di realizzazione di tali opere, per il costo complessivo di 400mila euro, partiranno indicativamente a settembre e dureranno quattro mesi.

Il cantiere andrà coordinato con quello che partirà nelle aree di proprietà della Lubiam, a carico del privato, dove verranno realizzati i parcheggi interni per i dipendenti della azienda andando così a liberare posti auto su viale Fiume.

mattia palazzi sindaco di mantova

Mentre è in corso la riqualificazione del parcheggio di ingresso dell’ospedale vecchio – ha sottolineato il sindaco Mattia Palazzi -, dopo aver rifatto viale Gorizia e un pezzo di viale Fiume proseguiamo per rifare tutto il lato della Lubiam, oggi privo di marciapiede e illuminazione. Continuiamo a cambiare la città”.

martinelli

Si tratta di un’opera importante – ha aggiunto l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Mantova Nicola Martinelliperché da un lato dà continuità agli interventi svolti recentemente sulla via, dall’altro perché interviene su un tratto di sterrato, dove oggi parcheggiano le auto, costituito da avvallamenti che in caso di pioggia rendono il tratto non percorribile per il pedone. Non è trascurabile, infatti, il tema della sicurezza per i pedoni che sarà garantita dai nuovi marciapiedi”.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.