MANTOVA – “PIPPI STRAVAGANTE” IL VINO DEDICATO A GIULIO ROMANO SABATO 14 SETTEMBRE a LA CORTE DEI GONZAGA

LA CORTE DEI GONZAGA e CANTINE GIUBERTONI, Sabato 14 settembre a partire dalle 19.30 in Piazza Concordia a Mantova, presentano il vino “PIPPI STRAVAGANTE” dedicato a Giulio Romano protagonista delle mostre che si terranno a Palazzo Ducale e a Palazzo Te a partire dal 6 ottobre prossimo.

La serata verrà allietata da musiche Rinascimentali, accompagnate da figuranti in costume d’epoca della compagnia IL DRAPPO D’ORO di Castel d’Ario e, grazie all’ingegno della ceramista Irma Guidorossi, si potranno vedere e toccare con mano, come erano allestite le tavole dei Banchetti Rinascimentali oltre che degustare questo speciale vino prodotto con “stravagante maniera”.

PIPPI STRAVAGANTE prende origine dal vero nome di Giulio Pippi detto il Romano ovvero Pippi Jannuzzi o Giannuzzi Stravagante, perché definito all’epoca un architetto con “stravagante maniera”.

L’etichetta riporta le colonne tortili che progettò Giulio Romano presenti nel giardino pensile della Cavallerizza nella Reggia dei Gonzaga. Il vino è stato prodotto dalle Cantine Giubertoni ispirandosi ai metodi rinascimentali che prevedevano la macerazione con frutti e spezie.

PIPPI STRAVAGANTE 1

Pippi Stravagante è stato ottenuto dal vino del nostro territorio, il LAMBRUSCO che messo a macerare in botti d’acciaio per tre mesi con frutti come melograno e more di gelso, uniti ad una speciale selezione di spezie come l’assenzio ed il pepe di Guinea, donano al vino una delicata nota speziata ed allo stesso tempo, al palato danno una prevalenza di frutti rossi.

Terminati i tre mesi di macerazione, il vino viene messo in botti di rovere per dargli la parte più tannica che si percepirà alla fine; i complessi sentori di vaniglia e la sua dolcezza vengono dati dal miele.

Pippi Stravagante è ideale da abbinare con i dolci della tradizione mantovana come ad esempio la Torta Sbrisolona, l’Anello di Monaco, la Torta delle Rose e la Torta Paradiso; molto interessante anche con alcuni primi e secondi piatti come i Tortelli di zucca mantovani e il Cappone dello Stefani.

Dello stesso vino è stata prodotta una “Limited edition”

GB  (ph – La Corte dei Gonzaga)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.