MANTOVA, SEDE PARCO DEL MINCIO – COSTRUIRE IL FUTURO: ACQUA BENE COMUNE. Progetto plastic free di Parco del Mincio, Italia Nostra Mantova e Aipo

“Costruire Il Futuro: Acqua Bene Comune” è il titolo del progetto che sigla una nuova partnership tra Parco del Mincio, Italia Nostra Mantova Onlus e Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPO) con l’obiettivo di ripristinare condizioni di naturalità nella zona umida Riserva Naturale orientata Valli del Mincio. Candidato al bando per progetti “Emblematici Provinciali” anno 2019 promosso dalla Fondazione Comunità Mantovana onlus, obiettivo del progetto è infatti la realizzazione di interventi per migliorare la circolazione idrica nel fiume Mincio e la promozione della cultura plastic free attraverso iniziative ecologiche e didattiche nelle scuole e nei territori del Mincio.

PARCO DEL MINCIO SEDE

Il progetto si articola in due principali livelli di azione.

Risagomatura sponde Osone

Risagomatura sponde Osone

In prossimità dei canali Osone e Goldone nella Riserva naturale Valli del Mincio, sono previste opere di miglioramento idrico della circolazione mediante la rimozione dei limi presenti e il potenziamento del ricambio idrico con l’innalzamento delle quote di scorrimento. La qualità delle acque dei due canali, che hanno origine in territorio bresciano, risente infatti negativamente dell’apporto di nutrienti e di materiale particellato: la quota di trasporto solido convogliata da ciascun canale verso le Valli è stata infatti di recente stimata in circa 250 tonnellate all’anno di sedimenti costituiti soprattutto da limi sabbiosi, con elevata quantità di materiale flottante composto da erba, legname e plastica. Nel planning dei lavori, lo svolgimento dell’intervento è in capo al Parco Regionale del Mincio in qualità di stazione appaltante dei lavori, mentre l’Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPO) si incarica della realizzazione della progettazione preliminare, definitiva, esecutiva e della direzione dei lavori.

Plastic free semaforo

Essere e divenire plastic free è invece il tema alla base delle attività per la diffusione della conoscenza e per la tutela della natura previste nel progetto, che saranno sviluppate da Italia Nostra Mantova Onlus e Parco del Mincio con il coinvolgimento di soggetti già attivi nella sensibilizzazione ambientale, come il movimento di Fridays For Future Mantova.

In particolare, Italia Nostra Mantova Onlus organizzerà incontri con esperti nelle scuole, allo scopo di sensibilizzare i giovani sul valore del capitale naturale del fiume per fare riflette sui danni derivanti dall’uso massivo della plastica monouso. Per dare concretezza al messaggio saranno date in dotazione borracce agli studenti delle classi mantovane che aderiranno al progetto. L’attività di Italia Nostra Mantova Onlus si inserisce nella Campagna Nazionale dei Paesaggi Sensibili che quest’anno l’associazione dedica ai “Paesaggi fluviali, lacustri e zone umide”, quindi ai paesaggi d’acqua.

Nell’ambito del progetto sono inoltre previsti incontri tematici con esperti che il Parco Regionale del Mincio promuoverà, con il coinvolgimento della Comunità del Parco, per diffondere le strategie plastic free che ogni ente dell’area protetta sarà invitato ad adottare in base alla direttiva europea del 5 giugno scorso, finalizzata alla riduzione dell’incidenza dei prodotti plastici sull’ambiente.

La consistenza economica del progetto è pari a € 180.508,50, il contributo richiesto è pari a € 90.000,00 mentre il resto della somma è costituito da cofinanziamenti da parte di Parco del Mincio con € 68.508,50 (di cui €. 5000,00 dal Consorzio Garda Chiese), Aipo con € 20.000,00 e Italia Nostra Mantova con € 2.000,00.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.