COVID-19, GONZAGA: UN FONDO A SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE E COMMERCIALI

Elisabetta Galeotti sindaco di GonzagaGonzaga, 17 luglio – Il Comune di Gonzaga ha costituito un fondo speciale a sostegno delle attività produttive e commerciali danneggiate dagli effetti della pandemia.

Con i voti della maggioranza e l’astensione di Gonzagattiva, nella sua ultima seduta il consiglio comunale ha dato il via all’operazione disponendo la destinazione di risorse per 100mila euro a interventi di agevolazione per le attività costrette alla chiusura durante il lockdown, o pesantemente danneggiate dalla crisi innescata dal Covid-19. Altri 10mila euro sono invece stati assegnati alla riduzione della Cosap.

L’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Elisabetta Galeotti è già al lavoro sul regolamento che disciplinerà i criteri di assegnazione delle risorse, e a tal fine sono già avvenuti incontri di confronto con l’associazione commercianti Insieme Gonzaga.

A sostegno del commercio locale, il consiglio – a maggioranza e con l’astensione di Gonzagattiva – ha prolungato fino alla fine dell’anno l’esenzione totale della Cosap per tutte le attività di somministrazione e lo ha esteso alle attività commerciali in sede fissa, a quelle dei servizi alla persona e dell’artigianato alimentare. Disposta anche la riduzione del 50% per gli operatori del commercio ambulante per il periodo compreso dalla ripresa delle attività fino alla fine dell’anno, con sospensione totale dell’imposta nella fase di chiusura.

Con le risorse trasferite da Regione Lombardia e dalla struttura commissariale, l’amministrazione ha messo in agenda nuove opere pubbliche e definito le rispettive coperture finanziarie: 220mila euro per l’adeguamento sismico del teatro comunale; 110mila euro per la messa in sicurezza di via Pavesa a Bondeno e di viale Repubblica a Gonzaga (primo stralcio); 78.560,00 euro per la riqualificazione di strada Marina a Gonzaga; 72300,00 euro per riqualificazione energetica della torre fari al campo sportivo di Gonzaga. I cantieri entreranno in attività entro il prossimo mese di ottobre.

Con delibera comunale, sono state inoltre definite le equivalenze che identificano gli edifici dei centri storici ammissibili al Bonus facciate: sul sito del comune www.comune.gonzaga.mn.it sono pubblicate le tavole con le relative planimetrie, che i proprietari degli immobili possono consultare per verificare se possono accedere agli sconti fiscali che consentono di recuperare il 90% dei costi sostenuti nel 2020.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.