MANTOVA – CANTIERI IN CORSO E FUTURI: ECCO COME CAMBIERA’ LA CITTA’

Si è tenuto lunedì 22 marzo un positivo e collaborativo incontro tra Amministrazione Comunale di Mantova, rappresentata dagli assessori Nicola Martinelli e Iacopo Rebecchi, e le associazioni del commercio cittadino, nel corso del quale si è fatto il punto sui cantieri in corso e sui prossimi lavori previsti entro la fine dell’anno.

L’Amministrazione ha illustrato puntualmente lo stato dei lavori in corso iniziando dall’imminente riapertura di via Cavour dove entro questo fine settimana si procederà con l’asfaltatura temporanea del primo tratto e la riapertura al traffico già dai primi giorni della prossima settimana. Nell’area dal 6 aprile per circa 5 settimane sono previsti anche lavori da parte di Tea sulla rete del gas e del teleriscaldamento che interesseranno via Sant’Agnese ma che non avranno ripercussioni sulla viabilità di via Cavour. La seconda parte di via Cavour vedrà l’attuazione dei lavori inerenti i sottoservizi quando la via verrà chiusa per le opere di ripristino degli asfalti del primo tratto, così da ridurre al minimo i tempi della seconda chiusura.

Altro tema affrontato inerente questi lavori è stato appunto quello dei ripristini stradali, necessari dopo i lavori svolti, compresi quelli relativi al voltone e a piazza Sordello. I ripristini possono essere eseguito dopo circa 5 mesi di assestamento e tre richiedono circa tre settimane di lavoro. Queste opere hanno lo scopo di riportare le vie allo stato precedente i lavori svolti, quindi con la posa ad esempio dell’acciottolato e dei sanpietrini dove precedentemente esistenti come nel caso di piazza Sordello. Sul tema l’Amministrazione ha chiesto alle associazioni di indicare quale periodo preferiscono per l’attuazione dei ripristini manifestando la disponibilità, dove tecnicamente possibile, a svolgere queste opere nel periodo più consono per le attività commerciali.

A breve ci sarà anche la riapertura di piazza 80° Fanteria, dove i lavori sono giunti alle opere di finitura, come l’illuminazione e il verde, e vedrà la chiusura del cantiere con la restituzione della nuova piazza ai cittadini, per metà aprile.

“È stato un incontro costruttivo – ha osservato l’assessore Nicola Martinelli -. Come sempre cerchiamo per quanto possibile di condividere i tempi e le modalità di esecuzione dei cantieri per cercare soluzioni che vadano incontro alle esigenze di tutti”.

“I cantieri sono la prova di una città dinamica che cambia ed investe su se stessa – ha aggiunto l’assessore Iacopo Rebecchi -, ma al contempo siamo perfettamente consapevoli che possono creare temporaneo disagio al commercio ed alle imprese. Per questo vogliamo aggiornare periodicamente i rappresentati delle categorie produttive sui prossimi cantieri e sull’avanzamento di quelli in corso. Questo metodo che ci siamo andati fin dallo scorso mandato permette di fare opere, non fermarci e dare certezze agli imprenditori”.

Per quanto attiene i prossimi cantieri l’Assessore Martinelli ha fatto una rapida illustrazione dei progetti il cui avvio è previsto entro la fine dell’anno.

Nella seconda metà di aprile partiranno i lavori di strada Dosso del Corso e riguarderanno il tratto che va dal cavalcavia sino al mercato contadino. Tali lavori avranno una durata di circa cinque mesi e saranno naturalmente tutelati gli accessi ai passi carraio e alle attività commerciali.

Altri lavori oggetto del confronto sono stati quelli relativi alla realizzazione del sottopasso della stazione, per la realizzazione dei quali partirà a breve una gara europea. La cantierizzazione sarà in due fasi, quella relativa al sottopasso e quella per la riqualificazione di piazza Don Leoni.

Durante l’incontro l’assessore Martinelli ha anche dato alcune indicazioni sullo sviluppo del cantiere del Podestà spiegando che sta procedendo, è di questi giorni la notizia dello smontaggio di un altro pezzo di impalcatura, e che si sta avviando verso la conclusione, con una costante e positiva interlocuzione con la Soprintendenza.

Altro tema è stato quello della riqualificazione del nuovo Parco del Te, il cui progetto definitivo ha ottenuto il parere positivo della soprintendenza e che verrà approvato a breve per dare poi il via alla gara lavori.

Le associazioni dal canto loro hanno posto all’Amministrazione alcune domande, in particolare per quanto riguarda i lavori di riqualificazione di via Verdi, la cui progettazione è prevista nel piano opere pubbliche nel 2021. I rappresentanti del commercio hanno chiesto che i lavori non vengano eseguiti quest’anno e hanno ottenuto rassicurazioni in questo senso dall’Amministrazione.

Infine, l’Amministrazione ha anticipato che entro fine anno partiranno, ad opera di Tea, lavori sui sottoservizi che interesseranno via Fratelli Bandiera.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.