CASTELLUCCHIO, GOITO, MANTOVA, RONCOFERRARO, VILLIMPENTA: AL VIA MANUTENZIONI STRAORDINARIE

Manutenzioni straordinarie per 2.531.759 euro per le strade provinciali 23 “Castellucchio – Goito” e 30 “Mantova – Roncoferraro – Villimpenta”. E’ quanto prevede il progetto di fattibilità tecnico – economica del 1° lotto 2022 di interventi sulle strade provinciali approvato con decreto del Presidente della Provincia Beniamino Morselli.

Il progetto è inserito nel programma triennale dei lavori pubblici 2021-2023, all’annualità 2022. I lavori saranno finanziati con fondi del Ministero dei trasporti nell’ambito dei “Finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari della rete viaria di Province e Città Metropolitane”.

Le due arterie di circolazione, il cui livello di manutenzione risulta carente, presentano una superficie stradale in conglomerato bituminoso caratterizzata da ammaloramento prevalentemente di fessurazione, dovuto in buona parte all’azione del traffico veicolare, al naturale degrado dei conglomerati bituminosi e a deformazione plastico-viscosa.

Il presente si prefigge lo scopo di risolvere le criticità presenti e individuate dai tecnici della Provincia su parte delle due provinciali.

In particolare, verranno affrontati e risolti i problemi connessi all’usura e al degrado della pavimentazione.

L’intera rete stradale della Provincia di Mantova si sviluppa per una lunghezza di circa 1000 km. Periodicamente è necessario procedere con interventi di manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale, dal manto d’usura fino agli strati più profondi, che si deteriora a causa dell’azione del traffico, dell’invecchiamento del materiale e degli agenti atmosferici. A causa di questi fenomeni si formano fessure, buche e avvallamenti che compromettono la sicurezza della circolazione stradale. Gli interventi di manutenzione straordinaria sono necessari per garantire la salvaguardia della pubblica incolumità.  

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.