MANTOVA EXPO 2015: pomeriggi al Museo Archeologico con i corsi di cucina e di panificazione

museo archeologicoDopo aver scaldato i motori con la manifestazione Fiumi di Primavera  e aver proceduto a consolidare e a perfezionare le strutture realizzate, il Progetto Le Radici dell’Alimentazione. Da Fiumi di Primavera ad Oltrexpo.   si accinge a marciare a pieno regime: lo fa con una serie scoppiettante di iniziative.

I Campi in Cassetta, il Mulino Natante di Revere e i Modelli Leonardeschi fanno ormai parte del paesaggio del Lungolago Gonzaga, di cui costituiscono una attrattiva culturale e turistica molto apprezzata dai visitatori. Da un mese a questa parte l’insieme di questi tre elementi forma uno dei due nuclei  di interesse creati dal Progetto. le radici dell'alimentazione1

L’altro nucleo sta per entrare in scena: si tratta delle installazioni create al Primo Piano del Museo Archeologico Nazionale di Mantova, che faranno da cornice ai Pomeriggi al Museo, un fitto calendario di incontri articolato su un Ciclo di Corsi di Cucina basato sull’uso di cereali, alternato ad un Ciclo di Presentazioni-evento su una rosa di argomenti aventi un denominatore comune: l’alimentazione consapevole, sostenibile, in ultima analisi, di qualità.

A partire dal 28 aprile, con cadenza bisettimanale al martedì e al giovedì, a partire dalle 16:30 si alterneranno i pomeriggi incentrati sui Corsi di Cucina dei Cereali e le Presentazioni-evento dedicate ai  temi del  mangiare bene, consapevole e sostenibile.

I contenuti dei Corsi di Cucina, che si tengono il martedì pomeriggio e che sono a cura delle cuoche/insegnanti Paola Sbravati e Paola Lusvardi della Cooperativa L’Albero, si desumono dai loro titoli :  CUCINA COME ENERGIA ED EQUILIBRIO (28 aprile), Cucinare senza glutine (5 maggio), CUCINA LEGGERA E VITALE (12 maggio), SE NON MANGIA LE VERDURE…. (19 maggio), cereali che passione (26 maggio).

Due laboratori saranno successivamente ripetuti il 2 e il 9 giugno

Le Presentazioni-evento, che si tengono il giovedì pomeriggio, a cura dei docenti Raniero Rovere, Giuseppe Donato, Leonardo di Marca e Matteo Alimari dell’Istituto Superiore Bonomi-Mazzolari Servizi per l’Enogastronomia, l’Accoglienza Turistica e l’Ospitalità Alberghiera, toccheranno diverse tematiche legate all’alimentazione:  si esordirà con LA DIETA MEDITERRANEA. GLI ALIMENTI SALUTISTICI, vale a dire l’esame degli alimenti cardine nell’alimentazione mediterranea secondo Ancel Keys, scopritore della stessa (30 aprile), e si continuerà con l’analisi delle GAMME ALIMENTARI, per creare la consapevolezza del consumo di prodotti di massa a scaffale (7 maggio), con l’analisi degli ALIMENTI RAFFINATI, per una riflessione sul consumo dello zucchero semolato e delle farine “0” e “00” (14 maggio), con TUTTO SUL CAFFE’ un’immersione totale nel mondo dell’oro nero (21 maggio) e dell’ oro rosso con BACCO, TABACCO E….NO! SOLO BACCO! (28 maggio), con i DISTILLATI DEI CEREALI (4 giungo), per finire con il rapporto ALCOL E SALUTE (11 giugno).

Il Laboratorio di Panificazione – DIRE PANE AL PANEcampi-in-cassetta-1000

La qualità delle farine disponibili, la qualità dell’acqua usata, le tecniche di impasto, il fenomeno della lievitazione, come dare forma all’impasto e perché, la trasformazione dovuta alla cottura sono argomenti che verranno discussi durante le attività pratiche, in funzione del livello scolare della classe che vi partecipa.

Nella cultura alimentare italiana il pane è alimento base; lo mangiamo e lo gustiamo tutti i giorni. Proprio perché è una costante della nostra vita alimentare, dovremmo sapere tutto sul pane: i Laboratori di Panificazione offrono l’occasione per cominciare ad approfondire la conoscenza di questo fondamentale alimento, mentre si mettono come si dice”le mani in pasta”.

I Laboratori di Panificazione sono condotti dai Maestri Panificatori  della Federazione Provinciale Sindacato Panificatori Mantovani e CNA e sono coordinati dal Maestro Panificatore Tullio Leonardi.

Percorso Le Radici dell’Alimentazione – TUTTO IL MONDO DI CERERE

I contenuti del percorso sono aperti agli studenti di ogni ordine e grado (dalle scuole dell’Infanzia alle Scuole Superiori) e saranno tarati sull’età dei partecipanti. Il percorso vuole accompagnare il visitatore in un viaggio nel mondo dei cereali, elemento base dell’alimentazione umana, e si sviluppa in due diversi siti: Il  Lungolago Gonzaga e il vicino Museo Archeologico Nazionale.

Sul Lungolago Gonzaga i visitatori potranno scoprire e letteralmente “toccare con mano” la coltivazione dei cereali grazie ad una serie di campi in cassetta e immergersi nel mondo dei mulini di una volta visitando il Mulino Natante di Revere e scoprendo come i cereali diventano farina grazie all’ingegno dell’uomo che da secoli ha imparato a utilizzare a proprio vantaggio l’energia idraulica utilizzando anche una serie di meccanismi di ispirazione leonardesca le cui ricostruzioni, presenti sul Mulino, aiuteranno i visitatori a capirne i segreti di funzionamento.

Terminata la visita alle istallazioni sul lungolago ci si sposterà, attraverso un breve ma suggestivo percorso a piedi, al vicino Museo Archelogico Nazionale.

Qui i visitatori continueranno il viaggio nel mondo dei cereali attraverso la visita della Zona Cereali (dove scopriranno caratteristiche e utilizzo di 12 diversi tipi ci cereali), della Zona Ambienti (dove ri-scopriranno alcuni antichi strumenti per la panificazione) e della Zona Energia dell’Acqua (dove potranno ampliare la propria conoscenza sui mulini e il loro funzionamento grazie a una serie di modelli interattivi).

Il percorso si concluderà con un laboratorio didattico per il più ampio coinvolgimento dei partecipanti.

mulino-rid-1000 Progetto OLTREXPO

Il Progetto verrà inaugurato ufficialmente il 2 maggio con una cerimonia che vedrà coinvolti i sindaci dei 23 Comuni del Consorzio e che prenderà le mosse dal Mulino Natante di Revere per portarsi poi al Museo Archeologico Nazionale.

E’ previsto l’accompagnamento del Complesso Bandistico “G. Verdi” di Moglia.

I 23 Comuni del Consorzio Oltrepò Mantovano si alterneranno nei fine settimana negli spazi del Museo Archeologico per presentare le loro peculiarità colturali, produttive e culturali fino alla conclusione di EXPO 2015, con un caleidoscopio di attività, iniziative, laboratori, eventi utili a definire il profilo identitario del territorio dell’Oltrepò e ad intrecciare un dialogo e un rapporto con la più vasta platea dei cittadini mantovani e dei turisti che visiteranno Mantova nel periodo della grande manifestazione milanese.

Per la realizzazione del Progetto, che ha ricevuto il Patrocinio del “Padiglione Italia” di EXPO 2105, è stato firmato un Protocollo di Intesa tra Comune di Revere, Comune di Mantova, Consorzio Oltrepò Mantovano, Camera di Commercio, Labter-Crea, Parco del Mincio e Provincia di Mantova. Inoltre è stato stipulato un  contratto specifico tra Soprintendenza Archeologia della Lombardia e Consorzio Oltrepò Mantovano per la utilizzazione degli spazi museali. Ma alla sua gestione stanno partecipando agenzie, scuole, aziende ed associazioni in rappresentanza della comunità produttiva ed educativa mantovana mobilitasi in torno ai temi di EXPO.

PER INFOE PRNOTAZIONI: Cell. 3338054566 — mail:radicialimentazione@gmail.com

Rispondi