MANTOVA – 70 ANNI DELLA PROCLAMAZIONE DELLA REPUBBLICA

70 anni di Repubblica Italianadi G.Baratti

Giovedì 2 giugno a Mantova come in tutta Italia ricorre il 70° anniversario della proclamazione della Repubblica, ma prima di passare al programma delle celebrazioni, spieghiamo in breve perché si festeggia.

Un anno dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, nel 1946, in Italia circa 20 milioni di italiani furono chiamati a votare a favore della repubblica o della monarchia. Fu un testa a testa che però terminò con 12.717.923 voti contro 10.719.284 e dunque si istituì in Italia la nuova forma di governo. Così il Re Umberto II di Savoia fu esiliato, ponendo in questo modo fine al dominio di Casa Savoia sul Regno d’Italia.

Le motivazioni per cui il referendum istituzionale fu vinto dai promotori della repubblica sono strettamente legate all’operato di Mussolini. La tragica fine del fascismo e del suo regime totalitario convinse la maggior parte dei cittadini che la monarchia non potesse più essere la giusta forma di governo, inoltre giocò un ruolo chiave anche l’abdicazione di Vittorio Emanuele III che preferì fuggire in esilio volontario lasciando l’esercito in balia di se stesso.

La prima celebrazione della Festa della Repubblica avvenne il 2 giugno 1948 con la deposizione, poi diventata tradizione, della corona d’alloro da parte del Presidente della Repubblica Einaudi presso il monumento al Milite Ignoto sull’Altare della Patria. Il 5 marzo 1977 la festa fu spostata alla prima domenica di giugno per eliminare l’ulteriore giorno festivo, successivamente però nel 2001 il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi  ripristinò la data originale del 2 giugno.

il prefetto Cincarilli (2 giugno 2015)1

Le celebrazioni ufficiali della Prefettura di Mantova prevedono

Piazza Mantegna – Ore 10.00

Tradizionale schieramento di labari, gonfaloni e dei rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma

Servizio d’onore con n.2 Carabinieri in Alta Uniforme e Rappresentanza di Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Polizia Penitenziaria, 4° Rgt.Art. c/a “Peschiera”, Vigili del Fuoco, Polizia Locale di Mantova

Inizio della Cerimonia – Ore 10.30

Inno di Mameli, eseguito dal Coro della Scuola Secondaria di primo grado “L.B. Alberti” (Istituto Comprensivo “Luisa Levi” Mantova 1)

Intervento del Prefetto e lettura del messaggio del Presidente della Repubblica

Coro Scuola “L.B.Alberti”, Inno della Scuola

Riflessioni a cura di studenti delle Scuole Secondarie di Primo ( Scuola “Gabriele Bertazzolo” –IC Mantova 3)

e Secondo grado e del Polo Territoriale del Politecnico di Milano

Consegna delle Medaglie d’Onore concesse, anche alla memoria, a cittadini internati in campi di n campi di concentramento nazisti.

In caso di maltempo, la cerimonia si svolgerà presso la Sala degli Stemmi di Palazzo Soardi, Via Frattini 60

Evento Comune di Mantova

Ore 12.00 Cortile della sede Municipale, Via Roma 39 «È la bandiera dei tre colori».

Canti e letture risorgimentali e Presentazione del programma: “MANTOVA ITALIANA”- 1866-2016, 150 anni dall’Unione di Mantova all’Italia, nell’ambito del Museo Urbano Diffuso di Mantova Capitale italiana della Cultura 2016.

Coro di voci bianche Voci in Festa Città di Mantova, Schola Cantorum Pomponazzo, Coro M. Boni di Viadana, Piccola Orchestra Città di Mantova, Ensemble orchestrale Pomponazzo. Direttore del coro di voci bianche: Michele Mazzocchi. Direttore del coro di adulti: M° Marino Cavalca. A cura di Associazione Culturale Pietro Pomponazzo, coordinamento Istituto mantovano di storia contemporanea, con il sostegno di Comune di Mantova e Fondazione Cariplo.

Ore 17.00 Piazza Mantegna

Concerto offerto dal Comune alla cittadinanza, eseguito dalla Banda Città di Mantova

In caso di maltempo questo concerto verrà annullato.

Annunci

Rispondi