MANTOVA – AL VIA “SEGNI – New Generations Festival”

cartolina-festival-date-e-lupo

di Mendes Biondo

C’è grande fermento dietro le quinte della XI edizione di SEGNI – New Generations Festival per l’inaugurazione della prestigiosa manifestazione dedicata alle nuove generazioni che crescono prevista mercoledì 26 ottobre 2016 alle ore 9:45 Palazzo Ducale, ingresso Piazza Pallone.  Come raccontano gli organizzatori, è stato scelto simbolicamente il lancio di LITTLE BANG in Atrio degli Arceri perchè l’evento ben si presta a raccontare l’essenza del festival di quest’anno.  Uno spettacolo che racconta il mistero della creazione avvicinandolo ad una spiegazione intuitiva della creatività  in quanto tale, un evento in Palazzo Ducale che sempre più, in quanto promotore di questa edizione, è coinvolto attivamente nel festival, una replica per spettatori a partire dai 4 anni alla quale grazie al progetto europeo T.E.E.N parteciperanno anche studenti delle scuole superiori che vengono da fuori provincia.

Un lancio simbolico di un festival sempre più per le nuove generazioni in senso ampio, le cui parole chiave sono l’integrazione fra la città, le arti il teatro e il pubblico di grandi e piccoli.

Quest’anno il logo di “SEGNI – New Generations Festival” è il Lupo, ma non un lupo qualsiasi, è una delle ultime opere che Dario Fo ha disegnato per l’Associazione e per Mantova Capitale Italiana della Cultura, è un simbolo di protezione.  “In bocca al lupo – precisa Cristina Cazzola, direttrice artistica di SEGNI – è il posto più sicuro per i cuccioli. Se c’è un pericolo, infatti, la mamma li prende in bocca e li porta al riparo. Ma i cuccioli crescono e bisogna lasciarli andare nella foresta da soli, a caccia di avventure che costruiranno la loro identità. È allora che ci rendiamo conto di quanto siano importanti quegli insegnamenti, che diventano una bussola essenziale. Per perdersi e per ritrovarsi”

AMB_SEGNI - BIBIENA.4.jpgDomenica 23 ottobre al Teatro Bibiena si è svolta l’anteprima della kermesse e in quella occasione è stato proposto uno spettacolo dal titolo “IL FUOCO NEL SILENZIO”, portato in scena dai Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Padova e di Mantova e dedicato a coloro che nel silenzio vivono la loro quotidianità, ovvero le persone sorde o sordo-mute.

Di questa iniziativa ne parla la direttrice artistica del Festival, Cristina Cazzola:

Raccontaci come mai la scelta di portare in scena uno spettacolo come Il Fuoco nel Silenzio.

Segni è un’occasione per avere maggiore comprensione ed empatia verso gli altri perché a questo servono arte e cultura. Abbiamo coinvolto i Vigili del Fuoco perché sono sempre con noi in ogni spettacolo e perché per i bambini sono sempre stati un mito da inseguire con la fantasia. Abbiamo unito a loro persone con limiti uditivi e di parola per dimostrare che c’è un altro linguaggio possibile, ed è quello dei segni. Abbiamo messo Il Fuoco nel Silenzio in anteprima per lasciargli il tempo di maturare come progetto work in progress e per valutare l’impatto che ha sul pubblico.

La scelta di portare in scena uno spettacolo recitato da Vigili del Fuoco è singolare. Parlaci di questo esperimento.

L’idea di far recitare dei Vigili del Fuoco è stata interessante perché si tratta di un punto di vista diverso. Si tratta di un nuovo approccio al teatro da parte di coloro che lo vedono sempre giù dal palco. Questo si mescola molto bene con la tematica del lupo, in quanto loro sono sia figure di protezione che persone coraggiose che affrontano le fiamme per ottenere il loro risultato. Speriamo che questo porti ad una maggiore unione ed empatia tra pubblico e attori sul palco

Uno dei personaggi che sicuramente non mancheranno sui palcoscenici di Segni è quello di Dario Fo, nonostante la sua recente scomparsa. Cosa ha significato per voi?

Fo è il segno del passaggio generazionale che si fa con il passaggio di segni e responabilità. Fo metteva al centro dei suoi spettacoli il popolo e questo è ciò che viene richiesto dal popolo di Segni ovvero continuare a far capire che la cultura deve essere una priorità in cui credere. Fo è ancora presente seppur con la sua assenza.

 

Con oltre duecento eventi di teatro, arte e spettacolo SEGNI – New Generations Festival vi da appuntamento dal 26 ottobre al 2 novembre nei  luoghi più suggestivi della città.

PROGRAMMA: www.segnidinfanzia.org

PRENOTAZIONI e CONTATTI: 0376.1514016 — segreteria@segnidinfanzia.org

 

Annunci

Rispondi