REGGIOLO – INAUGURATO LO SPLENDIDO COMPLESSO DEL CENTRO DANZA

Primi passi di danza nel segno della solidarietà al CENTRO DANZA DI REGGIOLO. Domenica 25 febbraio, in via Gavello, ha aperto le sue porte lo spazio disegnato dall’architetto Mario Cucinella. Nonostante il freddo pungente l’appuntamento per il taglio del nastro ha riunito molti cittadini, i giovanissimi ballerini della Scuola di danza, i rappresentanti delle istituzioni e del Trust Nuova Polis Onlus che ha reso possibile la realizzazione dell’opera che accoglierà la Scuola di danza.

Subito dopo il sisma il Trust, composto da sindacati, Confindustria e Assoservizi, è riuscito a raccogliere 7.765.672,40 euro tra i lavoratori per donare cinque edifici in cinque comuni terremotati all’interno del cratere, tra cui anche Reggiolo. Un appuntamento che è stato anche una festa per la comunità reggiolese, che ancora una volta ha visto il risultato concreto della solidarietà costruire opportunità per il futuro.

Angeli Manghi Cucinella (1).jpg

L’evento inaugurale è stato aperto dall’intervento del sindaco Roberto Angeli che ha evidenziato l’importante contributo e l’impegno del Trust, “un impegno – come ha detto – da tenere nel cuore”. “Siamo in un luogo speciale – ha continuato –, come vedete il Centro danza sorge accanto al campo sportivo, che da oggi riunisce diversi sport, compresa la danza. Un luogo che darà ancora più spazio alla collaborazione”.

Maghi Cucinella Bonaccini Gnudi (1).jpg

La parola è poi passata a Piero Gnudi, il garante del Trust Nuova Polis Onlus che ha voluto sottolineare come l’impegno di solidarietà si sia tradotto in un intervento dall’alto profilo estetico, un’esperienza non inusuale per l’Emilia Romagna, dove “per pensare al bene comune ci si mette insieme”.

Il presidente di Unindustria Reggio Emilia Mauro Severi, in rappresentanza degli imprenditori,  ha spiegato quanto il mondo dell’impresa sia soddisfatto di questo risultato, soprattutto perché capace di portare qualità, anche nel campo educativo.

Bonaccini e Mora (1).jpg

Poi l’intervento del segretario generale della Camera del Lavoro di Reggio Emilia Guido Mora come rappresentante dei lavoratori. “Diverse centinaia di migliaia di lavoratori – ha detto – hanno deciso che era necessario reagire al sisma e dare il loro contributo. Le realtà che si sono riunite nel trust si sono anche scontrate, ma non certo su queste cose, sulle opportunità per costruire il futuro”.

Mario Cucinella (1).JPG

L’architetto Mario Cucinella ha spiegato come un atto di solidarietà sia stato trasformato in “un atto di bellezza, che ha generato anche lavoro, perché sei giovani hanno lavorato con noi a questo progetto”. Soffermandosi sulla struttura ha spiegato come l’architettura del Centro danza sia stata pensata come a “un cesto, un nido, che fa nascere la creatività”.

Angeli Manghi (1).JPG

All’evento non poteva certo mancare il presidente della Provincia Giammaria Manghi, che a Reggiolo è stato padrino di numerosi battesimi legati alla ricostruzione post sisma. “Ogni volta che vengo a Reggiolo – ha ricordato – c’è un’inaugurazione, segno di come la comunità si è riabilitata dopo il terremoto. Posso dire con certezza che questa comunità, in tutto il territorio, gli obiettivi li raggiunge”.

Cucinella Albinelli Bonaccini (1).JPG

E prima della benedizione di don Francesco Avanzi e del taglio del nastro con tanto di brindisi inaugurale, il testimone è passato al presidente della Regione e commissario alla ricostruzione Stefano Bonaccini che ha fatto il punto su quanto è stato fatto dal sisma del 2012 ad oggi. “Qui si è soliti rimboccarsi le maniche – ha detto – e i risultati si vedono. Non dimentichiamo che dopo il terremoto dell’Irpinia, quello dell’Emilia Romagna è stato il più disastroso, il primo ‘terremoto dell’industria’, come è stato definito.  Quello che è stato fatto, come ha detto il presidente Mattarella, è ‘esemplare’”.

Poi spazio ai passi di danza degli allievi della Scuola di danza, oggi circa 150. Dalla danza classica sulle note dell’inno nazionale alla danza moderna fino alla break dance.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.