VILLAGGIO COLDIRETTI A ROMA – OLTRE 100 AGRICOLTORI DA MANTOVA al CIRCO MASSIMO tra BIODIVERSITÀ, AGRICOLTURA, CIBO TRICOLORE

Una delegazione di oltre 100 agricoltori parteciperà al Villaggio della Coldiretti a Roma, in programma a partire da domani, venerdì 5 ottobre al Circo Massimo, con la partecipazione fra gli stand anche dei prodotti Made in Mantova, grazie alla presenza di Amalia Ganda (mostarda mantovana, marmellate e succhi di frutta), Giuseppe Groppelli (farine, mostarde, conserve) e della latteria Gonfo di Motteggiana (Parmigiano Reggiano).

Un’esperienza, che durerà un intero weekend, per conoscere la grande agricoltura italiana, il lavoro, le produzioni e le ricette della tradizione Made in Italy.

Paolo Carra Coldiretti Mantova

Coldiretti porta ancora una volta l’agricoltura in città, con gli animali salvati dall’estinzione e sostenuti dai sigilli di Campagna Amica – afferma Paolo Carra, presidente di Coldiretti Mantova -. Un modo per avvicinare i cittadini e i consumatori alla ricchezza dell’agricoltura italiana, ma anche per rendere consapevoli gli stessi agricoltori della loro forza e del ruolo insostituibile che hanno nella cura del territorio, nella tutela dell’ambiente, nella produzione di cibo sano, ricco di storia e cultura”.

Alla tre giorni in rappresentanza delle istituzioni parteciperanno tra gli altri i vicepremier Luigi di Maio Matteo Salvini, il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il sindaco di Roma Virginia Raggi insieme al presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo e al segretario generale Vincenzo Gesmundo.

Street food tricolore. #STOCOICONTADINI è anche l’unico posto al mondo dove per l’intero week end tutti potranno vivere per una volta l’ esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano al 100% a soli 5 euro per tutti i menu preparati dai cuochi contadini che hanno conservato i sapori antichi del passato, dalla pasta di grano Senatore Cappelli al riso Vialone nano, dalla carne servita nelle bracerie ai galletti, dagli arrosticini abruzzesi all’abbacchio (fritto) Igp del Lazio, ma sarà possibile gustare i più pregiati salumi e formaggi italiani o scoprire le differenze tra le patate fritte rosse di Colfiorito Igp e quelle dell’Alto viterbese Igp o del Fucino Igp.

Una occasione unica per assaggiare nei diversi gusti la pizza autenticamente tricolore, dalla farina all’olio, dal pomodoro alla mozzarella, ma anche lo street food green, dalle olive all’ascolana al pesce al cartoccio, dalla torta al testo e prosciutto alla pizza bianca con la mortadella. Tra i dolci la crema fritta al gelato di latte d’asina, i babà, i cannoli e i maritozzi con la panna 100% italiana.

Pet therapy e “pompieropoli”. Un intero settore è dedicato alla pet therapy e al ruolo degli animali nella cura del disagio ma ci sarà anche pompieropoli con un coinvolgente percorso per i più piccoli con tuffi sul telo, ponte tibetano, trave basculante, parete da arrampicata, teleferica e azioni antincendio, anche per imparare a rispettare e a difendere il bosco italiano.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.