MANTOVA – MERCATO LUNGORIO, COLDIRETTI MANTOVA SEMPRE AL FIANCO DI IMPRESE AGRICOLE E CITTADINI

GIUSEPPE GROPPELLI.jpgNella vicenda del Lungorio, Coldiretti Mantova sta dalla parte degli agricoltori che partecipano all’attività di vendita diretta e dei cittadini”. Così dichiara Giuseppe Groppelli, presidente di Agrimercato, che precisa: “La rinuncia del Consorzio all’istanza di sospensione nell’ambito del giudizio davanti al Tar Brescia ha ingenerato una situazione di incertezza in merito al soggetto legittimato ad organizzare i mercati durante il tempo necessario ad ottenere la pronuncia di merito, che arriverà dopo il 19 dicembre 2018.

Infatti, anche se rimane valida l’aggiudicazione in capo ad Agrimercato, tuttavia il Comune si è impegnato a non adottare atti ulteriori, inclusa la stipula della convenzione con l’effettiva aggiudicataria. Di certo il Consorzio agrituristico mantovano non ha vinto la procedura selettiva e non è dunque aggiudicatario; pertanto, non avrebbe alcun titolo a continuare nei mercati. Evidentemente il Comune di Mantova lascerà proseguire il Consorzio fino alla sentenza di merito al solo fine di garantire la continuità dei mercati, anche in assenza di qualsiasi aggiudicazione a vantaggio dello stesso Consorzio”.

Quali soluzioni?

Agrimercato non commenta, rimaniamo in attesa che si pronunci il Tribunale amministrativo regionale e – precisa Groppelli – soprattutto non interferiremo con il regolare svolgimento del mercato, nonostante la proroga della convenzione concessa al Consorzio agrituristico mantovano per il mercato del Lungorio si sia interrotta lo scorso settembre, data dell’aggiudicazione ad Agrimercato delle aree mercatali. Chiedere infatti di interrompere il mercato in attesa della pronuncia del Tar Brescia significherebbe chiedere al Comune di privare le imprese agricole che vi partecipano della possibilità di esercitare l’attività di vendita diretta in un mercato molto importante e, allo stesso tempo, privare i cittadini di un’opportunità di acquisto diretto dagli agricoltori. Gli interessi degli agricoltori sono prioritari e imprescindibili, per questo nessuna azione ostruzionistica verrà adottata”.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.