REGGIOLO – 720 COMMENSALI AL 14° GALÀ DEL TORTELLO DI ZUCCA: tra gli invitati, il presidente della Regione Bonaccini e Vasco Errani

La 14ª edizione del Galà del tortello di zucca conferma il suo successo con la bellezza di oltre 720 persone sedute a tavola. Numerose confraternite enogastronomiche, amministratori locali, politici, imprenditori, rappresentanti delle associazioni di categoria e tanti cittadini hanno festeggiato la zucca della Bassa e le specialità del territorio al ristorante Due Stelle di Reggiolo accolti come sempre dai fratelli Ferruccio e Renzo Crema. 

Tra i commensali anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini e il senatore, ex presidente della Regione e Commissario straordinario alla ricostruzione post sisma Vasco Errani, che prima, accompagnato dal primo cittadino, ha visitato il centro storico di Reggiolo e ha incontrato i volontari di protezione civile Vpr. 

In cucina a guidare la preparazione dei tortelli reggiolesi Lia Fornasari, moglie di Ferruccio, che per l’occasione ha coordinato una squadra di 10 donne che hanno preparato la bellezza di 11mila tortelli di zucca. Mentre in sala, come ogni giorno dell’anno al ristorante Due Stelle, Renzo Crema ha coordinato tutto il personale.

Gala del tortello di zucca_7.JPG

Nel suo intervento il sindaco Roberto Angeli ha ringraziato i fratelli Crema per l’evento che ormai è diventato una tradizione reggiolese. “Il Due Stelle – ha  detto Angeli  – è sempre stato un luogo di incontro, in passato una discoteca storica, un luogo animato dalle iniziative di una famiglia che si è sempre distinta per intraprendenza e volontà di stare accanto alla propria comunità. Oggi si celebra la zucca e, in modo particolare, il tortello di zucca reggiolese che presto sarà argomento di un consiglio comunale perché diverrà specialità De.co (Denominazione comunale di origine). La certificazione, oggetto di una delibera in consiglio comunale, legherà il prodotto e le sue fasi realizzative al territorio comunale, un modo per valorizzare una specialità del territorio e valorizzarla per la sua originalità”.

Gala del tortello di zucca_6.jpg

Il sindaco ha poi ricordato il fondamentale impegno dei volontari, presenti anche al Galà, per il paese nella difficile ricostruzione post sisma, un percorso che oggi mostra i suoi risultati. “Oggi – ha continuato – possiamo dire: ce l’abbiamo fatta. Abbiamo tutte le opere pubbliche completamente finanziate, un risultato raggiunto grazie alla forte collaborazione tra le istituzioni e la Regione Emilia Romagna”.

Gala del tortello di zucca_Stefano Bonaccini.jpg

La parola è poi passata al presidente della Regione Stefano Bonaccini, per la terza volta al Galà del tortello di zucca. “Trovarsi a tavola per mangiare, lo sappiamo tutti, ha un grande valore in Emilia – ha detto – racconta delle nostri origini. Non è un caso che proprio in Emilia Romagna ci sia un grande numero di certificazioni Igp e Dop, ben 44”.

Bonaccini ha poi fatto riferimento alla ricostruzione. “In Emilia l’unica cosa irreparabile del terremoto – ha continuato – sono state le 28 vittime, perché tutto si è potuto ricostruire. Anche se è stato il secondo più grave sisma italiano dopo quello che ha colpito l’Irpinia con 13-14 miliardi di danni, qui non solo siamo riusciti a ricostruire tutto ma lo abbiamo fatto anche prima di quanto immaginassimo. E fondamentale in questo senso è stato quanto ha lasciato il mio predecessore”.

Sul palco è poi salito Vasco Errani che ha voluto ricordare l’emergenza parlando dello spirito di solidarietà che ha animato gli emiliani. “Se qui le cose sono andate bene e stanno andate bene – ha detto – è merito non di qualcuno ma della comunità. E questo ci permette di guardare al futuro con ottimismo”.

Gala del tortello di zucca_3.jpg

A tavola è stato proposto un menù con la zucca protagonista. Non sono mancati i famosi tortelli di zucca reggiolesi preparati come una volta, con soffritto e pomodoro, seguiti da rosette dello chef. Come secondo è stato servito brasato di manzo con zucca e polenta e per concludere l’atteso dolce della casa alla zucca. Il tutto accompagnato da spumante, Lambrusco mantovano, vino bianco Soave e tanta musica.

All’appuntamento erano presenti amministratori locali e politici come, Antonella Incerti, il sottosegretario della Regione e sindaco di Poviglio Giammaria Manghi, la consigliera regionale Roberta Mori, il segretario provinciale del Pd Andrea Costa, l’ex parlamentare Pd Maino Marchi, i sindaci di Guastalla, Campagnola, Rolo e Bagnolo Camilla Verona, Alessandro SantachiaraFabrizio Allegretti e Paola Casali.

Gala del tortello di zucca_4

La parola è poi passata alle confraternite – tra queste quella dell’Aceto balsamico tradizionale, del cotechino magro e del tabarro – che hanno salutato il pubblico in questo importante appuntamento che riunisce la Confraternita della zucca “Teofilo Folengo”.

(Foto Comune di Reggiolo)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.