MANTOVA – A PALAZZO DUCALE UN RICCO PROGRAMMA DI APPUNTAMENTI

A Palazzo Ducale di Mantova, nel fine settimana tra venerdì 30 novembre e domenica 2 dicembre 2018 c’è un ricco programma di appuntamenti che andiamo subito ad elencare:

ARAZZI PALAZZO DUCALE 2

  • Venerdì 30 novembre apertura serale con visita guidata gratuita  al ciclo degli arazzi di Raffaello. Il Museo resta aperto fino alle 22.30. Ritrovo presso l’ingresso del percorso di Corte Vecchia alle ore 20.30. 

La visita, a cura di Renata Casarin (Vice Direttrice del Complesso Museale Palazzo Ducale) e Michela Zurla (Funzionario Storico dell’Arte), offre l’occasione per approfondire la conoscenza dello straordinario ciclo degli arazzi tessuti sul modello dei cartoni disegnati dal maestro urbinate per Papa Leone X. L’edizione mantovana, commissionata attorno al 1548 dal cardinale Ercole Gonzaga, è la seconda dopo l’editio princeps conservata ai Musei Vaticani e vanta un ulteriore elemento di pregio: l’essere collocata in un allestimento museografico del XVIII secolo appositamente concepito dall’architetto Paolo Pozzo all’interno dell’Appartamento Verde della reggia gonzaghesca, lungo il tradizionale percorso di Corte Vecchia.

  • Sabato 1° dicembre presentazione del libro di Marco Venturelli Mantova e la mummia. Passerino Bonacolsi e i Gonzaga, la creazione di un mito. Ingresso gratuito

Un evento di sangue, un colpo di Stato, l’instaurazione di una dinastia. E il corpo del nemico ucciso che viene preservato, mummificato ed esposto all’interno del Palazzo Ducale. È il tema del libro di Marco Venturelli, edito da Sometti (Mantova), presentato alle ore 17,00 presso l’Atrio degli Arcieri (ingresso da piazza Lega Lombarda). Con l’autore intervengono Renata Casarin (vice direttore del Complesso Museale), Daniela Ferrari (presidente Istituto di Storia Contemporanea), Paolo Bertelli (storico dell’arte, membro del Comitato Scientifico di Palazzo Ducale) e l’editore, Nicola Sometti.

lettura della mano.jpg

  • Domenica 2 dicembre 2018. Ingresso gratuito e incontro “Fato e destino: il destino nei numeri e nella mano”

Come ogni prima domenica del mese sarà possibile accedere gratuitamente ai percorsi del complesso museale. Per l’occasione – nell’ambito degli eventi della mostra Fato e destino. Tra mito e contemporaneità – alle ore 15.00 presso l’Appartamento della Rustica (ingresso dal Giardino dei Semplici) incontro pomeridiano dal titolo “Il destino nei numeri e nella mano” a cura di Monica Bianchi Renata Casarin.

Lo studio dei numeri, del loro significato simbolico e della possibile relazione con le traiettorie esistenziali umane ha sempre suscitato grande curiosità. Pensare alle date che scandiscono le nostre vite come uno specchio in cui rifletterci è il fulcro della numerologia. Le medesime finalità sono perseguite dalla chiromanzia, l’arte di leggere sul palmo della mano le linee del proprio futuro. L’incontro con Monica Bianchi e Renata Casarin ha lo scopo di intrecciare gli strumenti di entrambe le discipline per conoscere se stessi e scoprire suggestivi scenari riguardanti il proprio destino.

Monica Bianchi si è laureata in Lettere e Filosofia presso la Ca’ Foscari di Venezia. È specializzata in restauro cartaceo e in Carta fatta a mano. Conseguito il Master biennale in Catalogatore SIRBEC, ha lavorato come schedatrice presso la Soprintendenza ai Beni Storici e Artistici in area bresciana. Ha scritto articoli giornalistici, saggi, volumi e, dal 1997, ha fondato Il Cartiglio Mantovano e Il Cartiglio Alchemico. Nel gennaio 2018 ha conseguito il diploma di Educatore Olistico a orientamento energetico, psicosomatico e di crescita umana.

(foto Palazzo Dunale Mantova)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.