PARCO DEL MINCIO – PROGETTO EUROPEO EcoSUSTAIN, tecniche di studio per i laghi di Mantova: 5 aprile convegno pubblico al Ma.Mu.

I laghi di Mantova e la qualità delle acque del Mincio sarà il tema protagonista degli interventi degli esperti nel corso del convegno in programma la mattina del 5 aprile presso il centro congressi Mamu, per l’evento pubblico finale del progetto EcoSustain che vede all’opera 5 aree protette e in particolare le zone umide che le caratterizzano in cinque paesi europei.

BOE PARCO MINCIO - RIVALTA“Il progetto, ora in fase conclusiva, attua una delle azioni Contratto di Fiume Mincio – spiega il Presidente del Parco del Mincio Maurizio Pellizzer – e anche per questo la partecipazione è aperta a tutti i portatori d’interesse dell’interesse comune legato al miglioramento della qualità delle acque del bacino fluviale del Mincio e alla salvaguardia della sua zona più fragile ma anche più significativa, la riserva naturale delle Valli del Mincio e i laghi di Mantova. Enti e istituzioni del territorio, studenti o docenti, associazioni culturali o naturalistiche, consorzi di bonifica, categorie produttive, sono invitati a partecipare”.

I lavori si aprono con i saluti del Presidente del Parco del Mincio e proseguono nella mattinata con gli interventi degli esperti di ogni paese.  Per l’esperienza italiana, realizzata sui laghi di Mantova dal Parco del Mincio con l’installazione di quattro boe multiprametriche, i risultati tecnici sanno illustrati dal gruppo di ricercatori incaricato dall’ente: il prof. Marco Bartoli dell’Università di Parma, Monica Pinardi e Mariano Bresciani di Irea-Cnr.

“Il nostro intervento congiunto – spiega Bartoli – verte sull’importanza del monitoraggio nel contesto dei rapidi cambiamenti globali. Il monitoraggio in tempo reale via satellite o mediante sonde multiparametriche consente a enti come il Parco del Mincio di attuare azioni sulla base di solide conoscenze e non in modo empirico. Questi aspetti sono particolarmente importanti nell’anno che stiamo affrontando, in cui la mancanza di precipitazioni mette fortemente a rischio il mantenimento di portate vitali per il sistema”. Il tema del telerilevamento e le principali caratteristiche di questa tecnologia verranno inoltre descritti da Irea-CNR obiettivi e risultati del Progetto EU-FP7 INFORM, nel quale i Laghi di Mantova erano un caso di studio.

Il convegno pubblico si svolgerà venerdì mattina (5 aprile) al Mantova Multicentre di Mantova largo Pradella 1. La partecipazione è libera ma con registrazione richiesta al link  https://ecosustain-mantova.eventbrite.it nel quale è anche disponibile il programma completo e si svolgerà in lingua inglese, con traduzione simultanea.

(foto Parco del Mincio)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.