CONTAGIO CORONAVIRUS: 70 PAZIENTI DIMESSI DAGLI OSPEDALI MANTOVANI E GESTITI A DOMICILIO

Il Centro Servizi assiste i malati a domicilio tramite monitoraggio telefonico e tamponi. Sacerdoti della diocesi nei reparti Covid

centro analisi asst mantova

Mantova, 23 marzo – Sono circa 70 i pazienti Covid dimessi e gestiti a domicilio. Il Centro Servizi di ASST si occupa dei malati dimessi dagli ospedali dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale e dagli erogatori privati (Castiglione delle Stiviere, Suzzara e San Clemente), attraverso il monitoraggio telefonico e l’esecuzione dei due tamponi previsti dalle procedure per stabilire la guarigione virologica.

 È stato poi realizzato un vademecum che fornisce indicazioni ai pazienti in isolamento domiciliare. Anche a casa, quindi, malati e familiari non saranno lasciati soli, ma verranno accompagnati dal personale sanitario.

asst mantova.jpg

SICUREZZA DEGLI OPERATORI

Di pari passo, sarà potenziata l’attività informativa e di tutela nei confronti dei professionisti di Asst, attraverso la redazione di un decalogo sui corretti comportamenti da adottare per rendere più efficaci le misure di protezione. Sempre su questo fronte, è stata disposta su indicazione ministeriale e regionale, mediante la Medicina del Lavoro, l’autocertificazione della temperatura corporea e dell’eventuale sintomatologia dei dipendenti, che sarà seguita, nei casi in cui sia indicato, dall’esecuzione del tampone. Con queste misure – unite ai dispositivi di protezione individuale – l’azienda intende salvaguardare i suoi operatori e i loro familiari.

FILIERA GRAVIDANZA

Si conferma che l’ASST garantisce attraverso le sue strutture la filiera della gravidanza e del parto, tutelando la salute delle mamme e dei bambini.

 SACERDOTI NEI REPARTI COVID

Grazie a un accordo con il vescovo di Mantova monsignor Marco Busca, alcuni sacerdoti della diocesi saranno addestrati per svolgere un servizio di assistenza spirituale nei reparti Covid.

 POSTI LETTO COVID A PIEVE DI CORIANO

Procede intanto la riorganizzazione dei reparti ospedalieri. L’ala A della Medicina Generale di Pieve di Coriano sarà trasformata in reparto Covid. I pazienti non Covid attualmente ricoverati verranno trasferiti all’ospedale di Suzzara. Ulteriori pazienti non colpiti da Coronavirus potranno essere ricoverati nella Ginecologia di Pieve, al Poma o accolti dagli erogatori esterni.

 ATTIVITÀ AMBULATORIALE

In aderenza alle disposizioni relative alla sospensione delle attività ambulatoriali, sono stati accorpati gli ambulatori scarichi di prenotazioni per gestire esclusivamente le richieste di prestazioni U/B/Oncologiche/Gravidanza nelle sedi dei poliambulatori. Pertanto: il poliambulatorio di Goito è aperto esclusivamente nella giornata di mercoledì, il poliambulatorio di Castelgoffredo il lunedì; le prestazioni ambulatoriali di Quistello sono sospese.

 FARMACIA OSPEDALIERA

La farmacia dell’ospedale di Mantova non effettuerà consegne all’utenza esterna il 24, 25 e 26 marzo. Per eventuali urgenze è necessario contattare il medico prescrittore, che darà indicazioni sulle tempistiche di ritiro del farmaco.

ASST MANTOVA

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.