IL GUSTO DEL BELLO: PROSEGUE IL TOUR NELLE CAPITALI CONZAGHESCHE DI GAZZUOLO E SAN MARTINO DALL’ARGINE

L’Associazione Distretto Culturale Le Regge dei Gonzaga organizza la rassegna “Il Gusto del Bello”, esperienze guidate, a piccoli gruppi, che promuove luoghi inediti e sapori unici, a spasso per le Regge dei Gonzaga. Il secondo appuntamento è a Gazzuolo e San Martino dall’Argine, capitali gonzaghesche tra tratti distintivi e segni del potere in programma sabato 18 giugno.

(Aperte le prenotazioni reggedeigonzaga.it info@reggedeigonzaga.it tel. 0376 220016)

L’iniziativa nasce in collaborazione con il Coordinamento delle Guide Turistiche Abilitate della Provincia di Mantova – GAM e condivide gli obiettivi del marchio EAST LOMBARDY, che coinvolge i territori di Mantova, Bergamo, Brescia e Cremona, impegnati dal 2017 nella valorizzazione e comunicazione delle eccellenze enogastronomiche locali. La rassegna coinvolge associazioni e operatori mantovani e ha ottenuto il finanziamento di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

chiesa castello – San Martino

Il Gusto del Bello è il racconto di un territorio e dei suoi valori, persistenti e profondi.

Un racconto che ha come protagonisti volti e mani di coloro che quotidianamente si impegnano a custodire e trasmettere saperi, bellezza e gusto. Le esperienze proposte combinano la visita alle Regge gonzaghesche e ai loro luoghi simbolo, alcuni di essi inaccessibili al pubblico e aperti in via del tutto eccezionale, alla degustazione di piatti e prodotti tipici del territorio. La rassegna è stata costruita in linea con le finalità del Distretto, da una parte la valorizzazione dei beni culturali in esso presenti, sia materiali che immateriali, e dall’altra lo sviluppo della rete del gusto come elemento distintivo dell’identità locale.

chiesa castello

Un dialogo spontaneo tra la Pianura e le persone, un ritmo lento, scandito dal Grande Fiume che accompagna i visitatori nella scoperta di luoghi autentici. Le esperienze proposte invitano i partecipanti a conoscere queste terre, ascoltandone le voci, accogliendone il vissuto e gustandone i sapori.

CAPITALI GONAGHESCHE TRA TRATTI DISTINTIVI E SEGNI DEL POTERE

chiesa dei frati – San Martino

Tre caratteristiche accomunano Gazzuolo e San Martino dall’Argine: uno spazio urbano contraddistinto dai portici, uno spazio privato di cui non vi è più traccia rappresentato dal castello e la presenza dei mausolei di famiglia. Il percorso approfondirà questi aspetti al fine di mettere in luce i tratti distintivi delle Capitali gonzaghesche. Punto di partenza i portici di Gazzuolo che uniscono idealmente i segni del potere voluti dalla famiglia Gonzaga: un castello come residenza signorile, oggi distrutto, la Chiesa di San Rocco,  e  un mausoleo che preservi la memoria dei regnanti e legittimi il potere dei discendenti, l’Oratorio di San Pietro, solitamente non accessibili al pubblico. Durante la visita avremo accesso ad abitazioni private adiacenti ai portici che conservano tracce degli affreschi cinquecenteschi.

chiesa di San Rocco in Gazzuolo

Ritroveremo la medesima situazione a San Martino dall’Argine; partiremo da Piazza Castello, nome che ha in sé  il ricordo  della  fortificazione  che  ospitò  personaggi  come  San  Luigi  Gonzaga  e visiteremo  l’omonima Chiesa, aperta eccezionalmente per questa visita. Attraverso i portici raggiungeremo la chiesa dedicata ai SS. Fabiano e Sebastiano, divenuta mausoleo dei Gonzaga dei quali ancora custodisce i ricchi sepolcri marmorei. Nello spostamento in autobus tra le due capitali gonzaghesche è prevista una sosta in località Valle, dove sono state recentemente ritrovate sepolture risalenti alla fine dell’Impero Romano, inizio dell’Alto Medioevo.

oratorio san Pietro – Gazzuolo

L’esperienza si concluderà con un aperitivo a cura della Pro Loco di San Martino dall’Argine nell’esclusiva cornice di Chiesa Castello, edificio cinquecentesco oggi sconsacrato.

 

L’associazione Pro Loco di San Martino dall’Argine fu fondata il 14 giugno 1996 e da allora promuove iniziative finalizzate alla valorizzazione delle tradizioni e delle risorse ambientali e culturali di San Martino dall’Argine.

gli antichi portici di Gazzuolo

Fortemente legata alle tradizioni del paese e convinta dell’importanza della creazione di una memoria di comunità, ogni anno pubblica un calendario che riporta testi dialettali, testimonianze di vita vissuta, poesie, proverbi, fotografie e immagini del passato. Importante è la cooperazione con le associazioni del paese, che ha portato a realizzare importanti iniziative, quali la Festa di Sant’Antonio, la Festa delle Associazioni, il Palio delle Contrade, la Fiera della Madonnina, la Sagra dal Carobi e la Fiera di Sant’Omobono e con le Pro Loco del territorio Oglio Po, soprattutto con quelle di Commessaggio e Rivarolo Mantovano.

gli antichi portici di San martino dall’Argine

Dal 2015, la Pro Loco ha attivato la possibilità di organizzare, su prenotazione, visite alla scoperta di San Martino, dei suoi monumenti e delle chiese per far conoscere e apprezzare sempre di più le numerose testimonianze storico artistiche locali di un piccolo paese appartenuto alla dinastia dei Gonzaga.

PRANZO & BEVERAGE

All’Associazione Pro Loco è affidata la preparazione di un aperitivo a base di pane e salame e lambrusco del territorio che verrà servito nella splendida ed esclusiva cornice di Chiesa Castello, edificio cinquecentesco sconsacrato, oggi utilizzato per eventi culturali.

Allergeni: glutine, carne di suino, proteine del latte e solfiti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.