REGGIOLO – CONTINUANO LE RIPRESE de “LA SIGNORA MATILDE” con SYUSY BLADY

 

Matilde 9luglio-132 (FILEminimizer) (1).jpgContinuano le riprese del film documentario La Signora Matilde con la popolarissima “turista per caso” Syusy Blady che in occasione della Festa della Zucca realizzerà anche un video speciale per Reggiolo. La produzione POPCult infatti, grazie alla partnership con il Comune e al sostegno della Proloco di Armando Bosi, utilizzerà il video negli extra della versione in DVD del film e in tutti i canali di promozione.Nel fine settimana, la troupe diretta da Marco Melluso e Diego Schiavo girerà in alcune zone del centro storico cittadino. A fare da scenario ci saranno l’antico mastio simbolo di Reggiolo e l’attesissima Festa della Zucca, importante appuntamento annuale ormai giunto alla sua XXI edizione.

Matilde 9luglio-161 (FILEminimizer) (1).jpgSi potrà riconoscere per le strade la testimonial d’eccezione Syusy Blady che si muoverà tra spettacoli di giocolieri e folklore, sfilate in abiti medievali, tiro con l’arco, tornei cavallereschi e antichi mestieri. Prenderanno parte alle riprese persone del posto e volontari della Proloco che si presteranno a fare da comparse e alcuni esercizi locali ospiteranno il set.

Nel film l’attrice veste i panni di un’insolita e improbabile docente di marketing che, partendo dalla sua aula, attraversa i vasti domini della Gran Contessa rileggendo le vicende di Matilde come il percorso di creazione di un vero e proprio brand di successo ancora vivo dopo 1000 anni.

«Matilde di Canossa era social prima che i social esistessero, era un personal brand prima che esistesse anche solo l’idea del personal branding – dice la produttrice Giusi Santoro di POPCult – Tutto questo può sembrare bizzarro e anacronistico ma ai nostri occhi, invece, risulta estremamente affascinante. È questo il genere di storia che ci piace raccontare, è questo il modo in cui ci piace raccontare la Storia».

Ecco allora che la lotta per le investiture diventa uno scontro tra multinazionali (la Sacro Romano Impero Inc. e la Papato Spa) e lo scacchiere di rocche matildiche si trasforma nel tweetter dell’appennino. In un continuo gioco di specchi tra passato e futuro, i protagonisti di questa storia vengono ritratti in chiave contemporanea e divertente. I loro complessi rapporti dinastici diventano tutorial di Youtube, i loro scontri si muovono tra ricerca di nuovi followers e campagne promozionali.

Matilde 9luglio-54 (FILEminimizer) (1).jpgCon La Signora Matilde si apre un nuovo scenario per i documentari di intrattenimento.

La casa di produzione indipendente POPCult fin dalla sua nascita si è specializzata nel documentario creativo e nelle nuove sfide produttive del mercato dell’audiovisivo.

A sostenere il progetto soggetti pubblici ma anche partner e imprenditori privati, La Signora Matilde è infatti un progetto finanziato da Emilia Romagna Film Commission, Comune di Quattro Castella, Proloco di Reggiolo, Lavoropiù, Coldiretti – Campagna Amica Reggio Emilia, Orval trappist Ale, Gianferrari -i salumi di Canossa, Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia Dop ed è sostenuto dal Comune di Reggiolo, Provincia di Reggio Emilia, Comune di Canossa, Sistema Po-Matilde, Comune di San Benedetto Po, Coro Gregoriano “Mediae Aetatis Sodalicium”, Verona Film Commission, FilmCommission Bologna, sponsor tecnico Habanero – le borse made in italy. Con la media partnership di www.malacopia.it

Il film sarà in distribuzione a partire da gennaio 2017

Rispondi