MANTOVA – Saperi e Sapori dal mondo, un viaggio nei viaggi  alla scoperta dell’identità mosaico

 

Epicentro

Primavera, tempo di fioritura e di fermento artistico per l’officina creativa di EpiCentro Culturale così come per tutto il quartiere di Valletta Valsecchi.

Parte il primo appuntamento di “Vivi Valletta Valsecchi” il 9 aprile dalle 15.00 alle 18.00, organizzata da Arci Fuzzy e reso possibile grazie alla rete delle associazioni e ai cittadini attivi del quartiere, dalla Ludarteca di Alce Nero e gli Scout Cngei di ParcoBaleno anche Parrocchia del Gradaro, Centro Sociale Valletta Valsecchi, Arci Provinciale, Segni d’Infanzia, Associazione Oltre al Muro, Colibrì Mercatino Etico, Protezione Civile Interforze Mantova, Comitato di Quartiere.

Si procede a ritmi serrati con le attività di preparazione della Festa d’estate del 10 giugno in piazza Castello, con la collaborazione del Complesso Museale di Palazzo Ducale, che sostiene con sempre più entusiasmo gli eventi rivolti a bambini, ragazzi e famiglie.

Tutto il processo è possibile grazie ad un importante finanziamento ricevuto da Fondazione Cariplo e al cofinanziamento messo a disposizione dai vari enti partner di progetto oltre che dall’entusiasmo di tutti i singoli partecipanti e dei cittadini. L’attività della primavera che culminerà con la festa d’estate il 10 giugno, vede un’attiva partecipazione dei cittadini e dei luoghi del quartiere su più livelli.

In spazio Gradaro partiranno i lavori di ristrutturazione che trasformeranno la sala in un vero centro culturale polifunzionale sempre più adatto al teatro e sempre più accogliente per associazioni e gruppi informali che lo scelgono come luogo di incontro.

In Ludarteca attività in tema identità mosaico e realizzazione dei materiali grafici e scenografici oltre che i disegni per i TOTEM parlanti, disseminati per il quartiere e con le informazioni sulla preparazione della festa d’estate.

Al Baratta invece la vera e propria fucina creativa della festa con 4 appuntamenti il martedì alle 17.00  sootto la guida creativa di Sara Zoia.

È tutto da costruire, e chiunque può partecipare al divertente processo di costruzione della festa. Per questo nel programma Baratta+ prosegue “Saperi e sapori dal mondo – un viaggio nei viaggi”, con quattro nuovi appuntamenti, sempre di martedì, l’11 aprile, il 2, il 9  e il 23 maggio dalle ore 17.00. Nella Sala delle Colonne della Biblioteca Baratta di Mantova conduce il processo creativo Sara Zoia, attrice nota al nostro pubblico grazie a “Amore e psiche”, “Lupus in fabula”, “il colore delle nuvole” per citare solo le produzioni Segni d’infanzia, oltre che diverse produzioni Piccolo Teatro di Milano e per le collaborazioni con importanti registi a livello nazionale. Attraverso giochi teatrali, storie, musiche, oggetti da trovare e da scoprire farà emergere spontaneamente passioni e competenze dei partecipanti, perché ognuno possa dare un contributo prezioso alla festa. L’iniziativa è dedicata a tutti gli adulti e bambini dai 6 anni in su che abbiano voglia di partecipare alla progettazione di qualcosa di nuovo, divertente, coinvolgente, compresi i tanti partecipanti, più di cento, che hanno “lavorato” nella Ciclofficina della Parata di Animali Fantastici, che ha rallegrato il Carnevale a Palazzo Te.

Al momento il coordinamento della festa a cura della cabina di regia composta da Segni d’infanzia, Alce Nero, Charta coop, Biblioteca Baratta Comune di Mantova, Parrocchia del Gradaro, Age Mantova, Arci Fuzzy, il giardino dei Bimbi, Oltre il muro sta raccogliendo le disponibilità dei cittadini e soprattutto contattando i gruppi di artisti o cittadini con competenze le più diverse per poter realizzare la squadra operativa di lavoro. Tutti possono partecipare candidandosi o mandando informazioni alla mail segnidinfanzia@gmail.com per indicare chi musicisti africani, chi un gruppo di danze dell’ottocento, chi la scherma medievale o la capoeira come perché no danze indiane e tarantelle pugliesi. La festa sarà un modo per esplorare tutte quelle pratiche ed espressioni artistiche delle diverse culture del mondo che ormai nella contemporaneità diventano la nostra identità che si configura come un mosaico di luoghi, oggetti, paesi di provenienza cibi e sapori.

Adulti e bambini sono coinvolti, parallelamente all’officina creativa Saperi e e Sapori presso il baratta anche i bambini delle scuole del quartiere  del IC Mantova 2 materna, Anna Frank, Don Primo Mazzolari e Sacchi, che nel frattempo hanno iniziato il loro processo di ricerca e produzione di materiali per la festa con 4 laboratori per le diverse fasce d’età a partire da libri sempre in tema con l’identità mosaico e la multiculturalità: Pezzettino di Leo Lionni, Il Museo Immaginario di Jack Tessaro e GiroGirotonda di Federico Taddia.

Per chi volesse saperne di più, Sara Zoia sarà a disposizione di adulti e bambini anche domenica  9 aprile quando bambini e genitori potranno partecipare alla caccia al tesoro dedicata alla Chiocciola. Simbolo di Segni New Generation Festival 2017, che proprio nel quartiere ha la sua base operativa, il simpatico animale ha ispirato le associazioni del territorio che lavorano con e per i bambini e le famiglie. Si parte dal punto accoglienza Arci Fuzzy di via Mozart alle ore 15 per un percorso in quattro tappe, dove i bimbi costruiranno e porteranno con sé la propria chiocciola e la riempiranno lungo il percorso distribuito nel parco.

Per informazioni e iscrizioni alla costruzione della FESTA D’ESTATE scrivere a segnidinfanzia@gmail.com

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.