MANTOVA – SEGNI New Generations Festival incontra insegnanti e operatori culturali

Manca poco alla dodicesima edizione di SEGNI New Generations Festival, che quest’anno si svolgerà dal 28 ottobre al 5 novembre, con 300 eventi tra spettacoli, performance, incontri internazionali. Per ascoltare le necessità culturali del territorio, e per raccontare il programma di questa edizione ricco di spunti e riflessioni, SEGNI ha immaginato un appuntamento di dialogo con il mondo della scuola, proposto a tutti gli insegnanti e operatori culturali e didattici martedì 17 ottobre dalle 16.30 alle 18.30 in Sala Piermarini di Teatro Bibiena.

Bibiena_SEGNI.jpg

(incontro 2016)

Grazie al coordinamento e agli spunti forniti da Alex Corlazzoli, maestro e giornalista impegnato anche su radio e televisioni a livello nazionale, già noto al pubblico di Festivaletteratura, si prevede una formula in cui, in maniera non frontale in gruppi di lavoro per ordine scolastico, si esploreranno le diverse modalità per rendere organiche al programma didattico le diverse attività culturali.

Il contesto informale e conviviale prevede una merenda e la presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Marianna Pavesi insieme alla direttrice artistica di Segni d’infanzia Cristina Cazzola.

I temi di questa edizione che verranno esplorati con un metodo stimolante sono  particolarmente adatti per essere accostati al programma didattico delle scuole: c’è Ipet della compagnia olandese Bontehond che racconta le nuove tecnologie con tablet che si ribellano al controllo umano.

Ci sono Un Giorno e Cinque uova in fila di Teatro all’Improvviso: uno ci fa familiarizzare con il tempo che passa, l’altro ci insegna il potere della diversità, che rende l’interazione fra creature molto più divertente.

Il canto del coccodrillo di Teatrodistinto è una nuova produzione che racconta con grande sensibilità, pochi dialoghi e tanta empatia le fragilità umane che meritano di essere mostrate e non nascoste. Sentimenti e lirica per ragazzi in Operastracci di Teatro Koreja ma anche nel francese Ma biche et mon lapin, per ridere e sdrammatizzare la vita degli altri, tra amore e ironia. Quasi perfetta, spettacolo di Manifatture Teatrali Milanesi voluto nel cartellone di SEGNI 2017 dal pubblico dei teenager, è invece un monologo mozzafiato dedicato alle complessità dell’adolescenza, verso l’accettazione di sé e del proprio corpo.

I partecipanti verranno distribuiti in tavoli di lavoro divisi per gradi scolastici e con approccio interattivo riceveranno spunti preziosi per acquisire un innovativo metodo che vuole creare interessanti e stimolanti connessioni tra le proposte artistiche del festival e il programma didattico di quest’anno integrando anche eventuali proposte di operatori presenti con proposte didattiche alternative.

La partecipazione è gratuita, è gradita la prenotazione via mail all’indirizzo ufficioscuole.festivalsegni@gmail.com.

Da non dimenticare il Concorso “Colora l’animale” che permette di vincere materiali didattico e biglietti omaggio al Festival. Il regolamento e il disegno della chiocciola sono pubblicati su segnidinfanzia.org.

Prenotazioni e acquisto sono possibili dalle ore 10 alle 19, dal lunedì al sabato, e a partire dal  28 ottobre tutti i giorni dalle 10 alle 18. Si può prenotare anche telefonicamente allo 0376.1514016, direttamente online o nei punti vendita del circuito Vivaticket.

CONTATTI  www.segnidinfanzia.org, biglietteria festival  –  Tel. + 39.0376.1514016 – segreteria@segnidinfanzia.org

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.